statistiche sito

Cd dedicato alla figura di Engles Profili

Engles Profili 3' di lettura 15/11/2010 -

“Il partigiano senza armi” Engles Profili - quando il tuo corpo non sarà più, il tuo spirito sarà ancora più vivo nel ricordo di chi resta. Fa che possa essere sempre di esempio”. E’ il testo che campeggia nel frontespizio del Cd, che il patrocino del Comune di Fabriano, della Provincia e della Regione, dedicato alla figura di Engles Profili, che il 4 dicembre sarà presentato all’Oratorio della Carità alle ore 17, e edito in almeno mille copie distribuite gratuitamente alle biblioteche, ai partiti, all’Anpi regionale, ai comuni e le strutture sociali, oltre agli organi di stampa.



L’appuntamento è stato presentato nel corso di una conferenza stampa tenuta nella sala giunta della nuova sede comunale (ex Allegretto) dall’assessore alla cultura Sonia Ruggeri, da Vincenzo Profili, rappresentante della famiglia, dallo storico Stefano Gatti, da Luigi Fulgi, presidente della Cooperativa. “Il Tulipano” “Ringrazio la famiglia Profili” ha detto la Ruggeri “Per averci permesso di rievocare una figura che è stato e continua ad essere un punto di riferimento per la storia della città e territorio. Il cd è uno spaccato in cui sono evidenziate tutte le azioni di questo uomo, una micro storia inserita in una macro storia che consegna al popolo una memoria, senza la quale essa non è tale in quanto rende perenni i valori”.

In buona sostanza come detto da Fulgi e Gatti “s’è voluto rivisitare un personaggio, dal 1905 fino al 1945, alla luce dell’oggi”. “L’idea” ha posto l’accento Vincenzo Profili “ è nata agli inizi del 2000, quando la multimedialità iniziava a perseverare. Assieme ad un caro amico e collega, Francesco Angelini (sua è la grafica di copertina) pensammo di fare un Cd a ricordo di mio padre e di tutti quelli che sacrificarono la vita per una Italia migliore. Molti giovani non conoscono – ha sottolineato – anche perché non è stato fatto loro apprendere, gli avvenimenti e le cause che dalla Prima, hanno portato alla Seconda Guerra Mondiale, al nazi fascismo, alla Resistenza, alla Repubblica. Nella speranza che il materiale possa loro servire come input per intendere e discernere la verità su tali periodi che sono costati la perdita di vite umane, da ambo le parti, solo per un’ideologia che ha rappresentato esclusivamente la negazione delle vita.

Da allora – ha evidenziato ancora – l’idea è stata più volte interrotta e ripresa, fino ad un anno fa, quando stimolato dall’amico Fulgi, in collaborazione con l’informatico Gabriele Burattini, ha ripreso il lavoro di raccolta, perché di questo si tratta: solamente la prefazione le tabelle comparate, con l’aiuto-revisione dello storico Stefano Gatti, non sono state estrapolate da internet. Così sono partito dalla I° Guerra Mondiale al biennio rosso, dalla nascita del Partito Fascista e quella Pci, dalle Resistenza alla fine della 2° Guerra mondiale, consultando migliaia di pagine in internet e siamo arrivati ad oggi. Tengo a precisare – ha terminato Profili – che non si è voluto riscrivere la Storia. Si tratta di una raccolta da interne di pagine che spero possano essere utili ai giovani e, forse ai meno giovani, per ripensare quante nefandezze sono state commesse, e trovare una vera verità…se esiste”.

Chiosa finale va al fatto che oltre al Cd è stato creato anche un sito www.englesprofili.it.


   

da Daniele Gattucci







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2010 alle 19:28 sul giornale del 16 novembre 2010 - 2840 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Daniele Gattucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eow





logoEV
logoEV