statistiche sito

Area socio-educativa: la Comunità montana crea nuovi stimoli culturali e sociali

2' di lettura 26/11/2010 -

La Comunità Montana, consapevole del disagio socio economico che il territorio sta vivendo a causa della mancanza di occupazione e si sta traducendo sempre più in conflitti e disagio intrafamiliare, ha ritenuto fondamentale convogliare le proprie energie nell’offrire nuovi e necessari stimoli culturali e sociali.



Da qui i progetti proposto concernenti l’area socio-educativa “Mi ascolto, ti ascolto”, “Emozioni in gioco”, “Educazione all’affettività e alla sessualità”, “I diritti dei bambini e l’educazione alla cittadinanza”. Programmi finalizzati a sostenere un sano percorso di crescita individuale e del gruppo attraverso l’approfondimento, mediante strumenti psico-pedagogici, di tematiche quali l’ascolto, il rispetto di sé e dell’altro, lo sviluppo di una consapevolezza emotiva, la multiculturalità e la valorizzazione delle differenze.

Le classi che hanno richiesto di realizzare progetti afferenti l’area socio educativa sono 60, spaziano dalla scuola dell’infanzia agli Istituti superiori. I progetti educativi assumono per gli insegnanti coinvolti una valenza formativa e un supporto concreto dato dal costante confronto con una psicologa e un educatore professionale. Alcune classi hanno inoltre richiesto la realizzazione di incontri con le famiglie degli alunni coinvolti sulle tematiche inerenti la genitorialità. Ben 44, sono invece le adesioni ai percorsi culturali per i quali sono stati proposti, in continuità con lo scorso ann questi programmi “Avventure in biblioteca”, “Animazione alla lettura”, finalizzati a stimolare l’amore per la lettura e lo sviluppo di un pensiero critico.

Infine, sono 13 le classi che usufruiranno del nuovo progetto “Didattica ludica o drammatizzata legata alla scrittura e alla lettura” con il quale si intende fornire un supporto all’attività di insegnamento dell’italiano e all’apprendimento di contenuti interdisciplinari, attraverso la realizzazione di laboratori di scrittura creativa caratterizzati dall’utilizzo di una particolare metodologia didattica, indicata con l’appellativo di Didattica Ludica Drammatizzata.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2010 alle 18:10 sul giornale del 27 novembre 2010 - 924 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunità montana esino frasassi, fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eP0





logoEV
logoEV