Nel cuore del libro…Fratelli d’Italia extra

libro 3' di lettura 31/03/2011 -

Nuova edizione, la decima per la precisione, della Rassegna “Nel cuore del libro… Fratelli d’Italia extra”. Il via all’appuntamento organizzato dalla Comunità Montana dell’Esino-Frasassi, dal Sistema Bibliotecario Locale e la Provincia di Ancona, in collaborazione con i comuni di Cerreto d’Esi, Rosora, Serra San Quirico e il Parco Regionale Gola della Rossa e di Frasassi, è in programma per sabato 2 aprile 2011.



“Il tema” ha spiegato il presidente della Comunità Montana dell’Esino Frasassi Fabrizio Giuliani nella conferenza stampa di presentazione “tratterà dell’integrazione, affrontandola come opportunità d’arricchimento, tra ostacoli e rischi dall’unità d’Italia alle contemporanee forme di accoglienza”.

Come detto l’esordio è in calendario sabato 2 aprile alle ore 18.00 nella Sala Conferenze del Parco Naturale Gola della Rossa e Frasassi, a Serra San Quirico, l’autore Marco Rovelli presenterà il suo libro “Servi. Il paese sommerso dei clandestini al lavoro”.

La settimana successiva, il 9 aprile alle ore 18.00 nella Sala dello Stemma di Cerreto d’Esi, Angelo Ferracuti presenterà “Il mondo in una Regione. Storie di migranti nelle Marche”.

Il 16 aprile a Staffolo nella Chiesa di San Francesco Piersandro Pallavicini presenterà “A braccia aperte”, mentre l’ultimo incontro si svolgerà il 30 aprile alle ore 18, nell’aula Magna della Scuola Media nella frazione Angeli di Rosora; qui Massimo Nava, prestigioso editorialista del Corriere della Sera, presenterà il romanzo “La gloria è il sole dei morti”.

“Questi meeting con il cuore del libro, frutto di una scelta fatta dai Gruppi di Lettura delle biblioteche che aderiscono al Sistema Bibliotecario Locale” è ancora Giuliani a parlare “si svolgeranno in luoghi accessibili anche ai diversamente abili, ed a Cerreto d’Esi sarà inoltre presente un interprete per tradurre nel linguaggio dei segni la presentazione del libro. Come di consueto, al termine di ogni incontro la serata proseguirà con la “Cena con l’autore” nei ristoranti tipici di ogni paese, dove si potrà degustare anche delle specialità etniche”.

Giuliani, infine chiarisce perché è stato scelto il tema dell’immigrazione “Negli ultimi decenni, e la cronaca di questi giorni ne da la dimensione, si è assistito ad un vero e proprio aumento del flusso migratorio nei paesi europei industrializzati, modificando in alcuni territori la struttura della società. Anche in Italia si è avuto questo movimento, che nei nostri paesi si è spesso concretizzato come aiuto nelle attività domestiche e assistenziali, basti pensare all’impiego di badanti che si occupano di anziani e bambini, o alle collaboratrici domestiche. A volte non ci rendiamo conto che ci comportiamo come se loro non esistessero, eppure stanno quotidianamente in mezzo a noi, camminano al nostro fianco, ci “servono il caffè” e i loro figli vanno a scuola con i nostri figli.
Questi incontri, quindi – conclude Giuliani – ci permetteranno di conoscere meglio la realtà che ci circonda, per superare pregiudizi e paure radicati nei nostri comportamenti in quanto ci si dimentica che l’immigrazione nasce in modo particolare come necessità di cambiare vita e andare alla ricerca di opportunità di vera e propria sopravvivenza per la famiglia e per sé stessi”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2011 alle 17:52 sul giornale del 01 aprile 2011 - 970 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunità montana esino frasassi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/i7z





logoEV