Il parcheggio tra viale Moccia e via Cappuccini intitolato ai Maestri del Lavoro d'Italia

cerimonia d'intitolazione del parcheggio piazzale Maestri del Lavoro d'Italia 2' di lettura 02/04/2011 -

“Siamo grati e riconoscenti all’Amministrazione di Fabriano per aver intitolato questo Piazzale ai Maestri del Lavoro d’Italia. Questo ci onora, in primo luogo, per i meriti conseguiti da quanti, sin dalla data d’istituzione: il 1898, hanno meritato l’onoreficenza”. Così il Console Regionale del Sodalizio, Iridio Mazzucchelli, ha concluso la cerimonia d’intitolazione del parcheggio tra Viale Moccia e via Cappuccini denominato “Piazzale Maestri del Lavoro d’Italia”.



La nuova designazione, voluta dal Consolato Provinciale Maestri del lavoro d’Italia, in collaborazione con il Comune di Fabriano, ha avuto la sua ufficializzazione sabato 2 aprile alle ore 10,30 nel corso di una cerimonia alla quale hanno preso parte il senatore Francesco Casoli, il sindaco, Roberto Sorci, il vescovo monsignor Giancarlo Vecerrica, il vice presidente della provincia Giancarlo Sagramola alla presenza delle altre autorità civili, militari e di una nutrita delegazione dei “Maestri del Lavoro” di Fabriano, del suo comprensorio di quelli appartenenti al Consolato Provinciale di Ancona. Il socio Giancarlo Bonafoni, ha guidato la celebrazione caratterizzata dall’esibizione canora (Inno ed il brano Tre Colori) degli alunni delle classi 3°, 4°, 5° accompagnate al piano dal maestro Agostinelli e seguiti dalle insegnanti Castellani, Fanucci, Pellegrini e dalla benedizione finale del presule che ha commentato “gli eroi sono coloro che quotidianamente con sacrificio ed impegno, svolgono il proprio lavoro al servizio della famiglia e della collettività”. Il primi cittadino, ha invece lanciato un messaggio “di speranza e rilancio della città, da sempre simbolo e punto di riferimento del lavoro per le Marche ed il resto della nazione”, così come ha detto Sagramola “ci auguriamo che Fabriano torni ad essere il centro propulsivo che è stato per tanti anni in termini di occupazione e professionalità”.

“La nostra Associazione” ha infine rimarcato Mazzucchelli “è riconoscente all’Amministrazione per aver compreso ed accolto gli obiettivi che ci prefiggiamo nel diffondere, in favore della società civile e negli ambienti di lavoro, i valori morali, la competenza e l’esperienza tecnico professionale dei Maestri del lavoro. Questa iniziativa d’intitolazione dell’area parcheggio, assume maggiore rilevanza se vista nell’ottica che meglio esprime le virtù di chi riceve, dalla Presidenza della Repubblica, l’onorificenza di Stella al merito del Lavoro – e ancora – meriti di competenza, esperienza e professionalità trasmessi alla società e negli ambienti di lavoro, ma soprattutto per il valore morale, di esempio ai giovani lavoratori nelle aziende ed ai cittadini di tutta questa zona che il Primo Maggio, avrà nuovi insigniti dalla Stella al Merito – ha così concluso Mazzucchelli – siamo speranzosi e ci auguriamo che i momenti più bui per l’occupazione, che stiamo attraversando, possano al più presto scomparire torni quel senso di benessere economico e tranquillità sociale che solo il lavoro sa comunicare”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2011 alle 18:20 sul giornale del 04 aprile 2011 - 1800 letture

In questo articolo si parla di attualità, francesco casoli, giancarlo sagramola, fabriano, roberto sorci, Daniele Gattucci, giancarlo vecerrica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jbz





logoEV
logoEV