Incontro con la scrittrice Mazzucco

libri 2' di lettura 08/04/2011 -

Nel panorama della letteratura italiana contemporanea la scrittrice romana Melania G. Mazzucco occupa uno spazio di spicco: Premio Strega del 2003 per il suo romanzo più noto, Vita, saga familiare ed epopea collettiva dai toni incantati e sospesi, ha pubblicato nella sua carriera numerose opere, che l’hanno resa una delle penne più interessanti e popolari dell’ultimo quindicennio.



Proprio al romanzo Vita allude il titolo dell’incontro, che da lì parte per toccare anche le altre pubblicazioni, e conversare sul modo di lavorare di una autrice che ha fatto della narrazione il fulcro della riflessione sulla propria esperienza del mondo: l’incessante lavoro di ricerca di documentazione si fonde con una eccezionale ricchezza inventiva, per cui una molteplicità di storie e linguaggi diversi convergono nella costruzione di indimenticabili spaccati di esistenze.

Melania G. Mazzucco incontrerà lettori ed interessati venerdì 15 aprile, ore 17,30, presso la Sala Convegni della Fondazione Carifac, in via Gioberti 5, per costruire con loro un dialogo intorno all’arte delle parole. La mattina seguente sarà invece ospite presso il Liceo Scientifico per parlare con gli studenti.

Melania G. Mazzucco (Roma, 1966) esordisce nel 1996 con il romanzo Il bacio della Medusa, cui hanno fatto seguito La camera di Baltus nel 1998 e Lei così amata nel 2000. Nel 2003 Vita le vale il Premio Strega, e nel 2005 pubblica Un giorno perfetto, da cui è stato tratto l’omonimo film di Ferzan Ozpetek. I suoi romanzi sono stati tradotti in 23 paesi. Ha scritto anche per il cinema, il teatro e la radio, e pubblicato reportage e racconti sulle maggiori testate nazionali. I suoi ultimi lavori, La lunga attesa dell’angelo (2008, premio Bagutta), e Jacomo Tintoretto & i suoi figli. Storia di una famiglia veneziana (2009, premio Giovanni Comisso per la biografia, premio Croce, premio Pozzale-Luigi Russo e premio Palmi per la saggistica) sono dedicati al pittore veneziano Tintoretto. Nel 2011 le è stato assegnato il Premio Viareggio-Tobino come autore dell’anno, per l’insieme della sua opera.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-04-2011 alle 16:00 sul giornale del 09 aprile 2011 - 811 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jpl