'Parco a Primavera', duemila gli studenti coinvolti nei vari progetti

lupo 4' di lettura 17/04/2011 -

Presentato dal presidente della C.M. Fabrizio Giuliani, alla presenza degli assessori Ciappelloni e Corinaldesi, il progetto "Parco a Primavera".



Giuliani, ha prima parlato del seminario “Lupo ed allevamento, una convivenza possibile, tenuto” dove si è discusso delle buone pratiche e delle misure di prevenzione da attuare per evitare danni alla zootecnia, anche in relazione al Progetto Nazionale Life WOLFNET ed al Progetto Regionale Lupo in Appennino Marchigiano coordinato dal Parco Regionale Gola della Rossa e Frasassi”. Sempre rimanendo alle azioni già effettuate, il presidente ha detto “di Porte aperte al Parco” incontri di educazione ambientale sul tema delle energie, rivolti alle scuole primarie e secondarie del territorio, durante cui gli studenti in visita, seguiti da operatori esperti, hanno avuto modo di approfondire il tema dell’energia (energie rinnovabili e risparmio energetico), visitando la Mostra sulle Energie Intelligenti allestita presso la sede del Parco e partecipando ad un laboratorio didattico finalizzato alla costruzione di modellini collegati a piccoli pannelli solari”. Hanno aderito all’iniziativa 12 classi delle scuole del territorio per un totale di circa 250 studenti.

Il presidente è poi entrato nel vivo della rassegna occupandosi di “Un Albero per il Parco, in programma dal 14 aprile al 18 maggio. Questo – ha commentato - per mobilitare l'attenzione dell'opinione pubblica sulle problematiche forestali con l’ONU che ha proclamato il 2011, Anno Internazionale delle Foreste. Anche noi abbiamo aderito organizzando attività di divulgazione utili per favorire scambio di conoscenze e possibili strategie adatte alla gestione sostenibile delle foreste. In particolare, in collaborazione con tutti e dieci i comuni della Comunità Montana dell’Esino-Frasassi e tutti gli Istituti comprensivi della CM oltre due Istituti Superiori per un totale di circa 900 studenti, si festeggerà la natura e gli alberi, organizzando delle iniziative in tutto il territorio, durante le quali gli studenti avranno l’occasione di piantare dei giovani esemplari di piante autoctone fornite dal vivaio dell’ASSAM, seguiti da operatori esperti. Con questa attività, attraverso una serie di laboratori su temi ambientali, gli studenti potranno approfondire la conoscenza dei territori naturali trascorrendo una mattinata accomunati dall’amore e dal rispetto per la natura. All’iniziativa – ha sottolineato - hanno aderito ben 35 classi delle scuole del territorio per un totale di circa 1.000 studenti e le attività si svolgeranno la mattina a partire dall’11 aprile fino al 18 maggio”.

Altrettanto interesse, Giuliani, ha riservato a TG Verde, che da marzo a settembre “vedrà coinvolte 20 classi delle scuole primarie e secondarie del territorio, per un totale di circa 400 studenti. Permette agli studenti di approfondire la conoscenza del linguaggio multimediale e delle tematiche ambientali. Attraverso l’utilizzo dello studio televisivo professionale – ha speigato - appositamente allestito nella nostra Sede a Fabriano, gli studenti, seguiti da insegnanti ed operatori esperti, realizzeranno notiziari a carattere ambientale, in contemporanea si tiene un corso di dizione per insegnanti e i notiziari saranno trasmessi online su internet attraverso la costituenda rete informativa locale”.

E ancora, Eco-Scuola, che da marzo arriverà a giugno “L’iniziativa rientra nel progetto Sostenibilità, Educazione Ambientale e Sviluppo – ha riepilogato Giuliani - approvato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio. Si rivolge alle scuole del comprensorio e prevede incontri da fare in classe per analizzare tematiche legate alla sostenibilità ambientale (rifiuti, energia, acqua). Si cercherà, insieme ai ragazzi e insegnanti di verificare, anche attraverso l’uso di appositi questionari, la situazione nella propria scuola riguardo queste tematiche, per individuare eventuali criticità e studiare insieme strategie da attuare nel tempo per aumentare l’efficienza degli edifici scolastici”. All’iniziativa hanno aderito 7 classi per un totale di circa 150 studenti.

Giuliani, ha continuato la conferenza stampa parlando dell’inaugurazione del Planetario, in calendario l’8 maggio a partire dalle ore 10 nella Casa del Parco di Castelletta di Fabriano. Qui sarà inaugurata la sala Francesco Stelluti ed il Planetario “Digitarium”. Previsti interventi di storici e astronomi dell’Associazione Aristarco di Samo di Senigallia. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, si potrà accedere al Planetario ogni 45 minuti: prevista una degustazione di prodotti tipici per l’ora di pranzo.

“Muoversi nel Parco senza auto” è l’altro appuntamento che dal 15 arriverà al 31 maggio, con attività finalizzate a promuovere la mobilità sostenibile all’interno dell’area protetta. Per le scuola, nel periodo dal 24 al 30 maggio, nell’ambito della Festa Europea dei parchi, organizzate, la mattina, passeggiate e laboratori di educazione ambientale nella Casa del parco Ex Mulino di San Vittore di Genga. Dieci le classi partecipanti per un totale di 200 studenti. Il 15 maggio, inoltre alle 16,30 è prevista una pedalata nella pista ciclabile di Genga Stazione, con accompagnatori esperti. Infine, il 25 giugno nella ex chiesa san Giovanni Battista di Arcevia, sarà inaugurata la Casa del Parco omonima.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-04-2011 alle 17:08 sul giornale del 18 aprile 2011 - 1129 letture

In questo articolo si parla di attualità, Daniele Gattucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/jKK





logoEV
logoEV