Spes ad Ecomondo presenta le novità per la green-economy

green economy 2' di lettura 10/11/2011 -

La cooperativa Spes di Fabriano, specializzata in progettazione elettronica e software di sistemi e formata da oltre cento ingegneri, presenta, alla 15 esima edizione della fiera “Ecomondo” di Rimini, le sue soluzioni innovative nel campo della green economy.



Dopo anni di attività di ricerca e sviluppo e consolidate partnership con importanti Enti pubblici italiani ed esteri, tra cui spiccano l’Enea e la francese Inra, Spes presenta a Rimini la nuova Business Unit Spin, che propone sul mercato nuovi prodotti e soluzioni innovative nella green economy e nel settore delle energie da fonti rinnovabili, fotovoltaico e biogas. Spin presenterà i nuovi prodotti per la misura, il trattamento e la gestione dei dati, basati su applicazioni di Information Technology e caratterizzati tutti da un alto contenuto tecnologico. L’unità Spin di Spes sarà presente anche nel padiglione di “Cooperambiente” con uno stand insieme ad Edra Ambiente di Senigallia (An). Le due cooperative si mettono insieme per competere nell’innovazione. Alla realizzazione degli impianti dedicati all’ambiente si unisce, infatti, la tecnologia di Spin che si propone come integratore di sistema per ottimizzare la gestione degli impianti e dei processi. Sempre nello spazio di “Cooperambiente”, Spes si propone anche con un’area dedicata alla domotica,insieme con Ibm e a Indesit Company, dove è stato allestito uno spazio Smart Home con oggetti innovativi ed energeticamente intelligenti. Un progetto, quella dell’automazione della casa, che vede coinvolto tutto il territorio fabrianese e su cui Spes, a Rimini, ha organizzato un incontro su “La domotica come abilitatore di funzionalità assistive e di Energy efficiency” in cui si è parlato del ruolo della domotica e delle sue funzioni di assistenza nell’ambito del “social housing” e, più in generale, dei servizi alla persona, sempre a partire dall’efficienza dei consumi energetici e dei costi per l’erogazione dei servizi, e dell’aspetto educativo degli ausili tecnologici nella gestione giornaliera delle residenze e delle strutture.

Venerdì 11 novembre, alle ore 14, Spes propone un confronto su “Digestione anaerobica e Biogas: integrazione del reddito o investimento finanziario?”. Sarà un incontro per fornire risposte concrete e innovative, per discutere delle prospettive attuali e future di un settore strategico per l’agricoltura e l’agroindustria. Il contesto di riferimento è quello del Piano di sviluppo del sistema energetico nazionale in cui si punta all’utilizzo di energia da fonti rinnovabili e alla sostenibilità ambientale. Inquadramento normativo del settore, in riferimento alla situazione italiana e al recepimento delle direttive europee in termini di nuove incentivazioni basate sulla qualità del processo e la resa energetica, tecnologie disponibili e possibili approcci in termini di filiera sono le questioni su cui il convegno punterà a fornire indicazioni concrete e innovative.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2011 alle 18:28 sul giornale del 11 novembre 2011 - 1097 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Green economy, Spes

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/rwi





logoEV