Rugby: il Fabriano Rugby supera il Camerino 15-13

Fabriano Rugby 4' di lettura 05/03/2012 - Fabriano Camerino è una partita certamente attesa. Le due squadre sono sullo stesso livello, protagoniste di sfide sempre tiratissime, di grande equilibrio e tensione agonistica. Del resto che la partita sia sentita lo si vede da subito. Riscaldamento serio e disciplinato per entrambe, volti tesi, voglia di vincere.

Due squadre dure, arcigne, determinate. La contrapposizione è forte e rumorosa. Pick and drive, placcaggi e molti falli. Palle tenute, tuffi in ruck, qualche fuorigioco e pochi e mai cattivi placcaggi alti. Molte palle in avanti, anche, a sottolineare la tensione. Se solo le due squadre fossero più veloci sarebbe davvero un gran bel rugby. Dopo una decina di minuti apre le danze il Camerino, meta di mischia.

Non contenti gli ospiti continuano ad avanzare, Fabriano commette molti falli e viene punito da un calcio di punizione. 0 a 8 . Ma nessuno tra i giocatori e il pubblico pensa che la partita si avvii a chiusura. Tutto può ancora succedere. E infatti Fabriano non ci sta. Inizia a produrre gioco e dimostra chiaramente di volere la meta. Nessun calcio verso i pali, ma solo touche, avanzamento, guadagno territoriale. E la met arriva con un bel gioco di mano e sfondamento della linea difensiva. Il guizzo è del flanker Gareth Lucas, la velocità, il tempismo e la meta di Gianmarco Riccioni. Fabriano continua a produrre gioco e a farsi in avanti. Qualche calcio lungo, passaggi, tanti placcaggi da parte delle due squadre. Il volume di gioco non è sterile. Dopo una decina di minuti Fabriano torna in meta grazie a un’iniziativa del numero 8 Rudi Carloni. 10 a 8 e grande gioia. Il risultato rimane invariato fino alla pausa.

Si tira il fiato e poi di nuovo in campo ed è battaglia vera. Tutti si aspettano la reazione di Camerino, ma anche Fabriano combatte, non vuole cedere un centimetro. Alla lunga dopo tanto equilibrio gli ospiti tornano in vantaggio, meta per loro. La partita, comunque è ben lontano dall’essere finita. Fabriano vuole vincere! Nessun calcio di punizione viene utilizzato per fare i punti, si cerca chiaramente la meta. Nei vari cambi di fronte Camerino si fa pericolosissimo, arrivando quasi a marcare la terza meta, che l’attento arbitro pesarese annulla riuscendo a scorgere un avanti, difficilmente visibile se non si fosse trovato al posto. Ma i padroni di casa non cedono di un passo. C’è maturità, consapevolezza e coraggio. Si sa che ci sono pochissimi minuti e si va ancora avanti. Nel difendersi gli ospiti commettono qualche fallo. C’è un calcio di punizione in posizione interessante. Potrebbe essere facilmente realizzato, sarebbe pareggio. Capitano e Vicecapitano convocano i giocatori. ‘Ragazzi che facciamo, pareggio o ci giochiamo tutto?’ Fabriano rilancia, non siamo nati per pareggiare.

E su quella stessa azione dopo qualche fase di maul Massimiliano Capalti riesce a schiacciare sulla linea di meta. Fabriano è di nuovo in vantaggio. Si soffre ancora per qualche minuto, gli ospiti ci provano, i padroni di casa calciano spesso fuori per scacciarli dalle zone pericolose. Poi dopo un paio di azioni convulse e disperate l’arbitro sancisce la fine dell’incontro.
Ancora una volta Fabriano vince di pochissimo e di recupero con Camerino.
Risultato a parte fa piacere vedere partite così. La rivalità tra le due compagini questa volta è stata davvero leale, con beneficio di tutti. Il Fabriano ha avuto il merito di non mollare mentalmente. Ci ha creduto fino alla fine e la tanto desiderata vittoria è arrivata. Complimenti ad entrambe le squadre per aver dato vita ad una bellissima partita!

La squadra
1 Migliarini, 2 Morichelli, 3 Konstantinidis, 4 Becchetti, 5 Beccacece, 6 Capalti, 7 Lucas, 8 Carloni, 9 Pirliteanu, 10 Janigro, 11 Riccioni, 12 Betti, 13 Fronzi, 14 Teodori, 15 Dina. A disposizione: Ronchetti, Rossi, Coniguardi, Maccari, Merloni, Santini, Poeta.

Prossima partita
Domenica 11 marzo alle ore 14.30, il Fabriano affronterà in trasferta, il Gualdo&Nocera Rugby, sul campo di Gualdo Tadino (PG).

La Classifica
1. Città di Castello 62 (-4)*
2. Cus Camerino 52
3. Amatori Perugia 2003 50 (-8)
4. Perugia Senior 44 (-8)
5. Fabriano 40 (-8)
6. Gualdo Nocera 23
7. Porto Sant'Elpidio 16 (-4)*
8. Guardia Martana 7 (-4)
9. Valmetauro Titans 5
10. Moscosi 2008 5 (-16)**
Tra parentesi i punti di penalizzazione precampionato, inflitti d’ufficio per l’assenza dei settori giovanili
* penalità di -4 punti durante il campionato






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2012 alle 14:41 sul giornale del 06 marzo 2012 - 596 letture

In questo articolo si parla di sport, rugby, fabriano, Fabriano Rugby

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/v5z





logoEV