Sassoferrato: arrestato latitante

Arresto 1' di lettura 14/03/2012 - Da alcuni mesi i carabinieri erano sulle sue tracce. L'uomo è stato tradito dalle sue generalità date per il ricovero. Il latitante, arrestato lunedì mattina in una struttura sanitaria dell'Alta Vallesina, era ricercato su tutto il territorio nazionale per una rapina commessa nel 1996 a Gualdo Tadino.

Per quel colpo doveva scontare tre anni e un mese di carcere. L'uomo, G.R. di 49 anni e originario di Roma, era stato avvistato negli ultimi tempi da queste parti e le ricerche si erano intensificate nella zona della Vallesina. I carabinieri infatti hanno dapprima scoperto che l'uomo si era fermato per un breve ricovero in un ospedale delle Marche e poi era arrivato in una clinica della Vallesina per un periodo di ricovero più lungo.

Ed è in questo ospedale che il latitante ha fornito il suo nome e cognome veri innescando il regolare procedimento che la clinica fa per tutti i pazienti. Ma per lui è scattato subito l'allarme alle forze dell'ordine. Così i carabinieri di Sassoferrato, sotto il comando del luogotenente Paolo Rinaldi e coordinati dal comandante della compagnia di Fabriano capitano Benedetto Iurlaro, dopo aver effettuato le necessarie verifiche, hanno fatto scattare l'arresto per il latitante. Ora l'uomo si trova detenuto nel carcere di Montacuto, a disposizione della magistratura di Perugia.






Questo è un articolo pubblicato il 14-03-2012 alle 19:17 sul giornale del 15 marzo 2012 - 468 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, fabriano, arresto, vivere fabriano, manette, Raffaela Cesaretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wtD





logoEV