Elezioni: Lodolini sulle elezioni, 'Alleanze solide alternative al centrodestra'

Emanuele Lodolini 2' di lettura 19/03/2012 - “Con Corinaldo si confermano ottimi i risultati di partecipazione alle primarie che si sono svolte fino ad oggi in provincia di Ancona in questo 2012: Jesi, Rosora, Fabriano, Corinaldo".

Così il segretario provinciale del Pd, Emanuele Lodolini, commenta le primarie per le amministrative che si sono svolte in Provincia di Ancona guardando ora alle cosiddette secondarie, cioè le elezioni amministrative.

“Adesso il PD è al fianco dei candidati sindaco del centrosinistra, Melappioni (Jesi), Sagramola (Fabriano), Marchetti (Rosora), Principi (Corinaldo) convinto che il centrosinistra rappresenti la realtà che meglio può risolvere i problemi dei cittadini, in un momento difficile per la vita del Paese e del territorio, con grandi problemi occupazionali, di sviluppo, di welfare da rinnovare. Ora serve l’impegno di tutti, al lavoro con la responsabilità e l’umiltà che spettano ad un Partito di governo come il nostro, in vista delle elezioni di primavera, per conquistare, come abbiamo sempre cercato di fare, i voti uno ad uno, senza considerare facile nessuna sfida” aggiunge Lodolini.

"Sondaggi a parte, che lo danno stabile primo partito del Paese ed in provincia, il PD si prepara ad affrontare le prossime elezioni amministrative con alleanze definite. Sono alleanze solide - ha dichiarato Lodolini - che gli elettori potranno giudicare per i programmi e i candidati alternativi a quelli del centrodestra.

Discutere oggi su intese e accordi futuri a livello nazionale che nulla hanno a che fare con i problemi delle città al voto risulta fuorviante e rischia di minare il lavoro costruttivo della stesura dei programmi. Quanto al rapporto con il governo, le intese per le amministrative non pregiudicano affatto l’appoggio a Monti che il Partito Democratico sta dando con lealtà e fattività, senza rinunciare a dire la propria sui temi all'ordine del giorno. Occorre tenere insieme il sostegno al governo Monti per la salvezza del Paese in questa fase di transizione con la vicinanza alla società, ai problemi, alle tante sofferenze che l’acuirsi della crisi provocherà inevitabilmente. Il Pd vuole essere sempre piu' in collegamento con la società e con i suoi problemi.

Ed essere protagonista di una riforma per la buona politica Per il futuro, la proposta del Pd è chiara: dare vita, sulla base di un programma nazionale ed europeo alternativo a quello del centrodestra (che ha idee diverse, come dimostrano anche in questi giorni i temi della Rai o del ddl anticorruzione), ad una alleanza tra progressisti e moderati per sostenere una lunga e positiva fase di ricostruzione democratica, civile ed economica del Paese".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-03-2012 alle 12:13 sul giornale del 20 marzo 2012 - 548 letture

In questo articolo si parla di emanuele lodolini, provincia di ancona, politica, partito democratico, pd ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wEw





logoEV