Elezioni: Emanuele Rossi è il candidato di Sel

Emanuele Rossi 4' di lettura 20/03/2012 - Emanuele Rossi, consigliere comunale di maggioranza uscente, si è presentato alla città come candidato sindaco per la lista Sinistra Ecologia e Libertà-Fabriano Bene Comune.

Fabriano sta attraversando una grave crisi economica e sociale. La chiusura di molte aziende, la cassaintegrazione come paradigma della vita, la compressione di spazi di socialità, la continua messa a profitto del territorio sono gli indicatori odierni della fine di un modello di sviluppo. Oggi è tempo di cambiare sia il personale politico, che per anni è stato artefice del declino del territoio sia, soprattutto i contenuti che la politica deve portare avanti. Problemi nuovi richiedono necessariamente idee nuove. Dobbiamo essere concreti e fattivi, dobbiamo creare una sinergia tra le tante idee, per troppo tempo sacrificate e recluse, che provengono dalla nostra comunità, dobbiamo sognare una Fabriano diversa ma nello stesso tempo avere la forza di realizzarla. Sono tantissime le emergenze che Fabriano deve affrontare prima fra tutte la tenuta del reddito dei cittadini.Una buona amministrazione comunale deve garantire una vita dignitosa ad ogni persona, incentivare progetti di sviluppo e sfruttare tutti i canali di finanziamento compresi quelli europei, settore nel quale l'amministrazione precedente è stata molto carente.

Il modello di sviluppo che auspichiamo per questo territorio è incentrato sul tema del Bene Comune.Non è uno slogan, si tratta di un nuovo modo di concepire il senso di comunità, significa essere chiari e dire che la Multiservizi s.p.a. non può staccare l'acqua alle famiglie in difficoltà perché è un atto disumano, che la casa è un bene che deve essere garantito a tutti, che la nostra valle e le sue montagne non devono essere sacrificate alla logica della speculazione edilizia e alla cementificazione forzata, che i nostri servizi sociali devono essere riqualificati, che l'amministrazione pubblica adotti il software libero, che il Piano Regolatore della nostra città è datato e obsoleto e necessitiamo di uno nuovo partecipato dalla cittadinanza, che i Comitati di Quartiere e Frazione devono essere dotati di quote del bilancio comunale in modo che possano rendere concreto il loro potere di indirizzo e decisione,che la democrazia e la partecipazione dei cittadini alla vita politica non è una gentile concessione ma un diritto inalienabile, che dobbiamo investire nelle Energie realmente alternative, che la cultura e l'arte non vivono in un solo giorno nel bagliore del mecenatismo ma che vogliamo mettere in rete il vasto mondo culturale fabrianese per creare non un evento ma una continuità di progetti nel tempo.

Vogliamo rinnovare la politica e per questo abbiamo cercato di creare, nella nostra lista, un connubio armonico tra soggetti appartenenti alle varie realtà socio-economiche fabrianesi: rappresentanti del mondo operaio, professionisti, studenti, pensionati, un mix tra giovani e figure di esperienza, tra iscritti a Sinistra Ecologia e Libertà e indipendenti di Fabriano Bene Comune. A livello politico è necessario fare delle riflessioni: si accantona un modello, il centro-sinistra, che ha governato questa città in un momento molto delicato. Il tutto senza fare un bilancio di come “è andata”, bilancio non solo opportuno, ma necessario. Crediamo che a tutti coloro che hanno condiviso questa esperienza sarebbe piaciuto sedersi intorno ad un tavolo per tirare le conclusioni. Evidentemente le scelte imposte al Partito Democratico da Ancona non prevedono neanche un requiem.Vediamo nel Modello Marche delle inquietanti analogie con quanto accaduto ai suoi due artefici: così come Spacca salva politicamente Viventi nel 2010, così oggi il PD salva dal meritato oblio la formazione che ha le responsabilità più gravi nella crisi lavorativa del territorio. Oggi noi proponiamo un progetto politico nuovo, alternativo al Modello Marche, serio, lungimirante ed a sinistra. COSTRUIAMO L'ALTERNATIVA!

Candidati al Consiglio Comunale: Angelino Gilda, Marino (RM) 18-06-1991 Argalia Massimiliano, Fabriano 30-03-1975 Balducci Sergio, Fabriano 31-05-1958 Battistoni Matteo, Fabriano 09-04-1978 () Bergamo Paolo, Napoli 18-02-1954 Biondi Janita, Fabriano 20-02-1959 Carnevali Cesira, Fabriano 07-07-1956 Carnevali Valeria, Fabriano 22-05-1974 Fronzi Federico, Fabriano 09-04-1993 Gatti Mauro, Fabriano 14-03-1953 Giombi Andrea, Fabriano 30-08-1989 Latini Elisa, Fabriano 07-10-1981 Lepri Mauro, Fabriano 08-03-1980 Manzetti Gabriele, Fabriano 02-11-1971 Mazzolini Ivana (detta Nadia), Matelica 15-05-1944 Mezzopera Maurizio, Fabriano 08-09-1980 Morichelli Giuseppe, Fabriano 02-01-1951 Paglialunga Luca, Fabriano 02-07-1983 Polidori Tiziano, Fabriano 02-07-1977 Presciutti Anna, Fabriano 14-04-1956 Savelli Maria Clelia, Latina 22-07-1960 Tempestini Fernando, Roma 10-12-1955 Tizzoni Valeria, Fabriano 21-03-1971 Trappetti Laura, Terni 18-11-1966






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2012 alle 13:39 sul giornale del 21 marzo 2012 - 560 letture

In questo articolo si parla di politica, Emanuele Rossi, amministrative Fabriano, Sel-Fabriano bene comune, Emanuele Rossi sindaco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wHg





logoEV