Chiusura del Tribunale: gli avvocati chiamano in causa i politici

tribunale 1' di lettura 21/03/2012 - Continua la mobilitazione dei legali per scongiurare la chiusura della sede distaccata. Vengono chiamati i politici, anche in considerzione della grave crisi economica che ha investito il territorio fabrianese

Cresce ancora la preoccupazione per l'ipotesi di chiusura del Tribunale di Fabriano. I legali fabrianesi però continuano a difendere la loro posizione e sarebbero pronti a coinvolgere le istituzioni visto che il problema riguarda l'intera collettività. Molti gli incontri svolti negli ultimi giorni riguardo l'ipotetica chiusura dei cosiddetti tribunali minori. Lunedi 19 infatti si sono riuniti ad Ancona il Consiglio dell'Ordine degli avvocati e la commissione che, nell'ambito del Consiglio, si occupa delle sedi minori e distaccate.

Gli avvocati fabrianesi starebbero cercando di capire se difendere ad oltranza il tribunale di Fabriano o prendere in considerazione l'ipotesi di un suo accorpamento con il tribunale di Jesi o con quello di Camerino. I legali avrebbero inoltre contattato il sindaco Sorci per un colloquio informativo visto che l'intera cittadinanza potrebbe subire una forte penalizzazione, tenendo conto della distanza dal capoluogo, se il tribunale dovesse essere chiuso.






Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2012 alle 17:36 sul giornale del 22 marzo 2012 - 525 letture

In questo articolo si parla di attualità, tribunale, fabriano, vivere fabriano, Raffaela Cesaretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wMu





logoEV