A rischio i risarcimenti per i danni causati dai cinghiali

cinghiale 1' di lettura 20/05/2013 - I cinghiali costerebbero ai cittadini marchigiani 4,5 milioni di euro all’anno, tra danni nei campi e incidenti stradali. In una riunione svoltasi a Fabriano la Coldiretti Ancona boccia il bilancio di previsione dell’Ambito Territoriale di Caccia, l’ente incaricato dalla Regione Marche di gestire il problema degli animali selvatici.

La Coldiretti di Ancona denuncia la situazione difficile in cui si trovano le aziende agricole del territorio che, a quanto pare, riceveranno come risarcimento, sia per il 2012 che per il 2013, meno della metà della cifra corrispondente ai danni subiti a causa dei cinghiali. La legge non prevede la possibilità per gli agricoltori di cacciare i cinghiali all'interno delle proprie aziende anche se questa è la soluzione che spesso viene indicata dai più.






Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2013 alle 17:30 sul giornale del 21 maggio 2013 - 1016 letture

In questo articolo si parla di animali, attualità, fabriano, cinghiali, vivere fabriano, Raffaela Cesaretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Ncw





logoEV
logoEV