statistiche sito

Continua l'occupazione dell'ex asilo del Borgo

2' di lettura 09/10/2013 - L'edificio è stato occupato dai ragazzi del Csa Fabbri nella mattinata di sabato 5 ottobre. Dialogo aperto con il quartiere mentre è scontro con il sindaco. Si attende una risposta dalla Sava per l'eventuale passaggio di proprietà dello stabile dal comune all'azienda.

Arrivati al quinto giorno di occupazione i ragazzi del Csa Fabbri ci mostrano la situazione all'interno e all'esterno dell'ex asilo. In totale sono sei stanze, tre a piano terra e tre al primo piano.

A pianterreno una stanza è utilizzata dagli occupanti come dormitorio, poiché presidiano l'edificio giorno e notte. Altre due stanze sono invece inutilizzate dai ragazzi in quanto sono destinate una a deposito della Sava e un'altra a magazzino dell'associazione della Porta del Borgo.

Rispetto all'azienda edile sembra si stia aspettando una risposta in merito al passaggio di proprietà dello stabile, che non sarebbe mai avvenuto. Rispetto invece all'associazione della Porta del Borgo il Csa Fabbri ribadisce di essere “assolutamente d’accordo che la Porta del Borgo continui a tenere il suo magazzino (non la sua sede che già ha ed è altrove) all’interno dell’ex asilo del Borgo. Per noi va benissimo l’idea di condividere con loro questo spazio”.

Al piano superiore infine ci sono altre tre stanze, tra cui l'ex cucina dell'asilo.

Nonostante quindi lo scontro con il sindaco Sagramola, i ragazzi del Fabbri portano avanti alcuni lavori di manutenzione esterna ed interna e progettano attività ludiche e culturali gratuite e aperte a tutti. Per la giornata di giovedì sono previsti i lavori di pulizia del giardino, attualmente infestato da erbacce e materiale da costruzione in disuso.

Il punto su cui insistono gli attivisti del Fabbri, durante la nostra visita, e su cui vorrebbero chiarezza riguarda la presunta inagibilità dell'edificio. “Perchè questo posto dovrebbe essere rischioso per le nostre attività e non per quelle degli altri?”, si domandano gli occupanti riferendosi all'assenso dato alla Porta del Borgo di utilizzare parte dell'edificio come magazzino. Così nei prossimi giorni il Csa Fabbri sottoporrà lo stabile ad una visita da parte di un ingegnere per avere un parere tecnico sul luogo.








Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2013 alle 16:48 sul giornale del 10 ottobre 2013 - 2368 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, vivere fabriano, csa fabbri, Raffaela Cesaretti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/SRi





logoEV
logoEV