Cerreto d'Esi, consiglieri dimissionari: 'L’avv. Livia Ciappelloni mente sapendo di mentire'

Cerreto d'Esi 2' di lettura 09/08/2014 - 'Comprendiamo che le sconfitte fanno male, soprattutto quando avvengono sottovalutando le persone, ma il comunicato di replica alle dimissioni degli otto consiglieri comunali conferma ancora di più il suo operare in modo contraddittorio dove forte appare la differenza tra le sue affermazioni e gli atti da lei stessa promulgati'. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte di quattro degli otto consiglieri comunali dimissionari dell'amministrazione del comune di Cerreto d'Essi: Annalisa Porcarelli, Katia Galli, Danilo Bisolfati, Carlo Pasquini.

Non si deve preoccupare della mancanza di documenti, la Sig.ra Livia Ciappelloni, sapremo consegnarli agli organi preposti; non deve preoccuparsi neanche di come spiegheremo la nostra azione per aver interrotto la sua breve esperienza di governo, argomenteremo metodo e merito ai cerretesi. Non cerchi rifugio nello stucchevole dualismo politico del tifo fra Destra e Sinistra, perché in campagna elettorale non ci sembra abbia denigrato i voti del Centrodestra.

Prenda coscienza che l’estremo atto delle Dimissioni collettive della maggioranza del consiglio comunale non fa certo commissariare i cerretesi. Il senso di responsabilità dei consiglieri dimissionari di maggioranza ha solo impedito a chi fa confusione tra governare e comandare di perpetuare la strampalata e dilettantistica prova di sé ben evidenziata nei 74 giorni di mandato. Basti pensare alle forti pressioni esercitate sul Presidente del Consiglio, Dott. Carlo Pasquini, affinché venisse modificato l’ordine del giorno chiedendo lo stralcio dei sei punti che riguardavano il bilancio, mai discusso con il Consiglio di maggioranza, tantomeno con le parti sociali, addirittura convocate per dopo l’approvazione dello schema di Bilancio previsionale.

Non essendo possibile per il Presidente del Consiglio revocare l’ordine del giorno oramai notificato a tutti i consiglieri, la Sig.ra Livia Ciappelloni ha provveduto d’imperio a revocare con il resto della giunta TUTTE le Delibere di approvazione del Bilancio Previsionale 2014 impedendo in ogni modo un doveroso confronto sulla materia nel Consiglio dell’8 Agosto. Tutto ci può essere ascritto, ma certamente non possiamo essere additate come persone che non accettano il dialogo, visto che la Sig.ra Ciappelloni ha revocato le deleghe senza neanche avere il coraggio di comunicarlo di persona.

Annalisa Porcarelli, Katia Galli, Danilo Bisolfati, Carlo Pasquini






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2014 alle 20:52 sul giornale del 11 agosto 2014 - 1364 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, cerreto d'esi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/8pG





logoEV
logoEV