Al via “Lo spirito e la terra”: da sabato 23 parte la prima edizione del Festival

festival lo spirito e la terra 2014 3' di lettura 21/08/2014 - Da un’idea della Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, con il sostegno della Città di Fabriano, del Comune di Cupramontana, di Veneto Banca, del Parco Naturale Gola della Rossa e di Frasassi, nasce la prima edizione del festival “Lo spirito e la terra”. L’iniziativa mira a valorizzare le bellezze paesaggistiche del territorio unitamente alla storia legata alla spiritualità, con momenti di meditazione, incontro, riflessione e contatto con la natura.

Si inizia sabato 23 agosto con "Dove tutto ebbe inizio: Il cammino di Silvestro". A partire dalle 17 ci sarà la visita del giardino della clausura presso il Monastero di S. Luca, seguita dai vespri e dalla meditazione con Don Emilio e dal concerto del gruppo Laudare et delectare. Si proseguirà poi con delle iniziative che si svolgeranno in un percorso itinerante che va dalla cripta di S. Romualdo a Valpovera sino ai Giardini del Poio: si inizia con la dedica del festival a S. Romualdo, per proseguire con “I Fioretti di Francesco”, letture di Papaveri e Papere con performance degli artisti di InArte. La giornata proseguirà dalle 21 ai Giardini del Poio, dove Cesare Ramazzotti presenterà la rassegna cinematografica legata al festival e dove sarà proiettato il film di Franco Zeffirelli “Fratello sole, sorella Luna”.

Per tutta la durata del festival sono previsti appuntamenti dall’alba al tramonto.

Ogni giorno Lodi e Vespri presso i monasteri delle Clarisse-Cappuccine, di S. Margherita, di S. Luca e di S. Chiara a Sassoferrato, con delle giornate preposte alla meditazione con visita ai giardini della clausura e momenti di preghiera e musica. A partire dal 31 agosto alle ore 18.00 appuntamento con la Novena della Madonna del Buon Gesù, presso la Cattedrale di S. Venanzio. Altro appuntamento giornaliero è quello con le escursioni, attraverso percorsi che porteranno alla scoperta di luoghi naturalistici e dei più suggestivi eremi ed abbazie del territorio. A mezzogiorno inoltre, per tutta la durata del festival, sarà possibile ascoltare la musica d’organo all’interno della chiesa di S. Onofrio (Scala Santa). Tutti i pomeriggi invece, a partire dalle 16, lezioni di yoga presso i Giardini Regina Margherita, dal 25 agosto. Alle 18.45 l’appuntamento è invece ai Giardini del Poio con “Parole & Verdicchio”, una serie di incontri culturali accompagnati da degustazioni di vino. In serata invece spazio a “Dopo il tramonto”, con proiezioni di film, spettacoli, concerti ed altro ancora.

Oltre 150 gli appuntamenti previsti per le due settimane del festival, con tanti ospiti tra cui Pamela Villoresi, attrice che ha interpretato “La grande bellezza”, Danilo Rea e Francesca Merloni. Un evento reso possibile grazie al coinvolgimento di moltissime realtà che operano nel territorio, che rendono la manifestazione così ricca di appuntamenti eterogenei valorizzando Fabriano e i suoi dintorni. Un dono non soltanto per chi vive nel territorio, ma anche per i turisti, che possono così apprezzarne luoghi di grande valore naturalistico, spirituale e storico.






Questo è un articolo pubblicato il 21-08-2014 alle 14:01 sul giornale del 22 agosto 2014 - 857 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/8L0





logoEV
logoEV