Sassoferrato, 'mattinate FAI per le scuole': gli studenti del liceo scientifico come ciceroni

2' di lettura 21/11/2014 - 'Mattinate Fai per le scuole 2014', questo il titolo dell’iniziativa nazionale in programma dal 24 al 29 novembre prossimi, organizzata dal Fai (Fondo Ambiente Italiano) con la collaborazione degli Istituti scolastici, per promuovere e valorizzare le evidenze storiche, culturali, artistiche e paesaggistiche del territorio.

A Sassoferrato l’adesione all’iniziativa, giunta alla terza edizione, si è attuata grazie all’impegno congiunto della delegata FAI per la città di Fabriano, prof.ssa Rosella Quagliarini Angelini, del Liceo scientifico “V. Volterra” di Fabriano, attraverso le docenti di storia dell’arte Paola Bellucci ed Eleonora Loretelli, dell’Istituto Comprensivo di scuola dell’infanzia, secondaria e secondaria di 1° grado, tramite la prof.ssa Lisiana Tafani, nonché dell’arch. Giampaolo Ballelli.
«I progetti - come è infatti riportato sul sito FAI Scuola - sono pensati per le scuole di ogni ordine e grado al fine di coinvolgere, tramite un’offerta didattica differenziata, tutti gli studenti, dai bambini della scuola dell’infanzia ai ragazzi delle superiori, invitati a “vivere” il paesaggio che li circonda attraverso un’esperienza didattica e formativa».

Nella città sentinate l’iniziativa si svolgerà la mattina del 25 novembre. Nella circostanza gli studenti delle classi quarta e quinta del liceo scientifico faranno da ciceroni ai loro colleghi più giovani delle terze classi della scuola secondaria di 1° grado all’interno di tre siti di particolare interesse storico-artistico-religioso: la chiesa di Santa Maria del Ponte del Piano, la collegiata di San Pietro e la Chiesa di Santa Chiara (al cui interno è inglobato il Santuario della Madonna delle Grazie).
La scelta di tali complessi religiosi non è avvenuta a caso in quanto si tratta degli stessi edifici in cui gli studenti del liceo scientifico hanno fatto da guida ai turisti in occasione delle due ultime edizioni della manifestazione nazionale “Giornate Fai di primavera”.

Dunque, un’iniziativa molto interessante a cui il Comune di Sassoferrato ha concesso il patrocinio.
«Per i ragazzi - spiega infatti l’assessore alla cultura Lorena Varani - si tratta di un’importante opportunità formativa, in particolare per approfondire la conoscenza del “loro” patrimonio storico-artistico. A tale riguardo desidero ringraziare tutte le persone che hanno collaborato all’organizzazione dell’iniziativa, a cominciare dalle dirigenti scolastiche Adriana Verdini e Carla Santini e dal referente del liceo scientifico di Sassoferrato Marco Cristallini».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2014 alle 13:58 sul giornale del 22 novembre 2014 - 583 letture

In questo articolo si parla di cultura, sassoferrato, Comune di Sassoferrato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/abQJ