Jesi: autotrasportatori in assemblea contro la crisi. Appuntamento 14 febbraio ore 10 presso la Cna

Autotrasportatori, camion, tir, autotrasporti 1' di lettura 12/02/2015 - Il caso Ilva rischia di mettere in ginocchio tantissime imprese marchigiane che vantano centinaia di migliaia di euro di crediti.

Sabato 14 febbraio alle ore 10.00 si terrà, presso la sede Cna di Jesi, l’assemblea provinciale degli autotrasportatori aderenti a Cna Fita. Al centro dell’incontro le recenti disposizioni normative contenute negli ultimi provvedimenti legislativi (Legge di Stabilità e “Sblocca Italia”) che riguardano direttamente il settore del trasporto merci su gomma. Alcuni di questi interventi hanno una valenza positiva, altri un impatto decisamente negativo.

Molte delle disposizioni hanno bisogno di ulteriori passaggi normativi per essere effettivamente rese operative. Nella seduta si parlerà anche della situazione dell’ILVA, che ha messo in stato di agitazione gli autotrasportatori in molte regioni del Paese.

“Stiamo attendendo provvedimenti del Governo che assicurino il pagamento degli arretrati di sette mesi per stipendi e prestazioni di autotrasporto – dichiara Fausto Bianchelli, responsabile provinciale Fita Cna – dato che molte aziende e consorzi marchigiani sono coinvolti in tale situazione creditoria, per varie centinaia di migliaia di euro”.

Anche gli autotrasportatori marchigiani stanno valutando iniziative di mobilitazione per tutelarsi da questa incredibile situazione che rischia di mettere in ginocchio tantissime imprese con gravi ricadute sui posti di lavoro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2015 alle 16:06 sul giornale del 13 febbraio 2015 - 623 letture

In questo articolo si parla di attualità, artigianato, cna, camion, tir, autotrasportatori, autotrasporti, cna ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/afjw