statistiche sito

Basket: il Fabriano battuto dal Matelica

Halley Matelica 6' di lettura 11/10/2015 - E’ stata una partita di intensità incredibile, dal primo all’ultimo minuto.

Davanti ad un pubblico come non lo si vedeva dalle finali playoff di tre anni fa, l’Halley Vigor Matelica si aggiudica il derby con Fabriano per 74 a 72. E il vecchio palas stragremito un ruolo lo ha avuto eccome!!!

Fabriano ha tutto, atletismo talento e una squadra in forma. Lo si vede dall’inizio fulminante degli uomini di Bolzonetti, che vanno avanti per 9-2. Ma Matelica, lo aveva detto il capitano Sorci alla vigilia, sentiva di avere le spalle già al muro. Gli allenatori danno subito il via, già a metà primo quarto, alla rotazione: la pressione in campo deve sempre essere al massimo e coach Pecchia per la prima volta ha più di 6 effettivi su cui contare. Matelica si riporta in pareggio con una tripla di Rath. Poi, da lì, in poi, sarà punto a punto, con i biancorossi che trovano molto da Toppi, anche lui ex, e Piloni, mentre Fabriano ha un po’ le polveri bagnate in questa fase, anche con i due ex Quercia e Usberti. A 2’ dall’intervallo un recupero porta Matelica in attacco e Novatti punta e batte proprio il vecchio numero 20, segnando il 19-13 Vigor. Troppo per coach Bolzonetti, che chiama time out. L’uscita non cambia la sostanza, con Toppi che dalla lunetta firma il +7 (20-13), ma Fabriano riesce con le unghie a restare nel match e prima della sirena c’è tempo ancora per un’entrata ignorante di Monacelli da una parte e un ottimo gioco corale fabrianese con Nizi che segna da sotto e fissa il finale di primo quarto sul 22-17 Vigor. Ed è sempre Monacelli che apre il secondo quarto con l’azione perfetta, nata da una grande difesa di squadra e una transizione fino in fondo senza paura (26-17). Fabriano non si dà per vinta e torna sotto grazie ad un gioco da…5 punti di Quercia e arriva fino a -1 con Taylor (28-27), costringendo la Vigor a ricominciare da zero e coach Pecchia a parlarci su. Novatti rientra volando sopra Paoletti e appoggiando per il +3 e Sorci arrotondare poco dopo sul +4. Si arriva ad una fase in cui Quercia e Novatti, che si marcano, si caricano delle principali responsabilità e pareggiano sempre i conti. Poi è Monacelli a sparare da tre e Bugionovo, che l’ha presa in faccia, a replicare in percussione, subendo il fallo proprio del 7 matelicese. Novatti riallunga per i suoi ma sull’azione successiva è Franklin che stoppa l’italo-argentino e manda Taylor a prendersi un fallo. Il 4 americano converte solo un libero e all’intervallo si va sul 43-39, con Quercia a quota 13 da una parte e Novatti a quota 17 dall’altra.

Si apre il secondo tempo, il momento in cui Fabriano sembra poter mettere le mani sulla partita, mentre in attacco la Vigor è bloccata Taylor sale in cattedra: sigla il sorpasso prima (43-45) e poi porta i suoi al +4. Un’azione pasticciata sembra volgere al peggio e ridare a Taylor e compagni la palla per il break, ma Rath raccoglie e spara sulla sirena da 8 metri ridando ossigeno ai biancorossi. Il terzo quarto, tra altri sussulti di Taylor da una parte e le iniziative di un ispirato Novatti dall’altra, si chiude sul 50-53 fabrianese. Il quarto periodo si apre con una tripla di Novatti che impatta subito il risultato (53-53). Se Fabriano trova il canestro con un gran taglio di Carnevali, è Toppi che sigla il sorpasso sul 57-56. E’ una partita che si deciderà solo alla fine, serviranno attributi e voglia di vincere. Toppi li ha per subire fallo, andare in lunetta e portare Matelica sul + 3 (63-60), ma è nel successivo possesso difensivo che la Vigor fa capire il prezzo, altissimo, per cui venderà la pelle, recuperando un pallone…di squadra. Quercia grazia i suoi vecchi compagni sbagliando due liberi, Novatti ringrazia e va a segnare il +5 (64-59). E’ Franklin a rompere il digiuno fabrianese e un pessimo attacco matelicese consente a Quercia di attaccare e di tornare di nuovo in lunetta, stavolta con percorso netto: 64-63 e tutto da rifare. Monacelli non dimostra i suoi diciotto anni appena e va a segnare nel traffico, mentre Taylor spara a salve. A 2’ dal termine, l’Halley ha la possibiltà di arrivare a due possessi pieni con una tripla, è esattamente questa l’idea di Novatti, che la infila e fa esplodere il palas. C’è ancora tanto da giocare, Taylor segna ma fa poi fa fallo su Monacelli. Il numero 7 biancorosso prima è glaciale dalla lunetta (71-65)poi, non pago, va a tuffarsi per rubare un pallone a Quercia, “salvato” solo dalla freccia della contesa, che assegna la palla ai biancazzurri. A 20” al termine, Matelica, a +2 e palla in mano, è ancora artefice del proprio destino. La palla va a Novatti, Quercia lo blocca subito ma Novatti non sbaglia: stavolta è Fabriano a dover preparare l’ultima azione e la Vigor a poter contare sul doppio possesso di vantaggio (73-69). Finale thrilling, Monacelli fa fallo, Bugionovo non sbaglia, lo stesso Monacelli va a prendersi il fallo e a non tremare ai liberi. Nel possesso finale Fabriano non riesce a tirare in fretta e Matelica porta a casa il risultato.

Questa squadra, con la sua faccia, la sua difesa, la sua determinazione, ha ottenuto tre cose: la vittoria, il derby e soprattuto, ha fatto innamorare il suo grande, numerosissimo pubblico. E’ cominciata ora la stagione Vigor e i biancorossi, pur con i problemi fisici che si portano ancora dietro, con Munijc e Nasini tutt’altro che a posto e Pecchia ancora assente, han fatto capire che ci saranno anche loro!

Halley Matelica – Janus Fabriano 74 – 72

MATELICA: Sorci 5, Monacelli 12, Rath 8, Antonini n.e., Cintioli n.e., Gentilucci n.e., Munijc, Riccioni n.e., Toppi 10, Nasini, Piloni 4, Novatti 33. All.re Pecchia

FABRIANO: Taylor 23, Carnevali 5, Bugionovo 12, Braccini n.e., Nizi, Patrizi n.e., Paoletti 1, Franklin 4, Usberti 4, Quercia 22. All.re Bolzonetti






Questo è un articolo pubblicato il 11-10-2015 alle 21:31 sul giornale del 12 ottobre 2015 - 794 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, matelica, vigor matelica, articolo, halley matelica, matelica - fabriano


logoEV
logoEV