statistiche sito

Sperimentazione del sistema ECOFIL: altre due isole ecologiche intelligenti in Città

raccolta differenziata 2' di lettura 19/11/2015 - Lo scorso mese di giugno è stata avviata la sperimentazione con il sistema ECOFIL che ha come principale finalità quella di individuare una modalità gestionale che consenta di personalizzare la quantità dei rifiuti raccolti dalla singola utenza al fine di poter implementare la tariffazione puntuale con meccanismi premianti in base all’effettiva quantità dei rifiuti prodotti.

Si tratta di un sistema di isole ecologiche intelligenti, ad accesso controllato attraverso una card, alimentate a corrente che consentono di pesare i rifiuti al momento del conferimento. Il sistema è dotato di telecamera oltre che di controllo informatico delle quantità dei materiali consegnati a pubblico servizio.

Il sistema di funzionamento è molto semplice ed intuitivo. Le abitudini all’interno delle abitazioni non cambiano, ciò che viene modificato è il modo di gettare i propri rifiuti.

La sperimentazione, svolta in collaborazione con la Società Anconambiente, è stata assolutamente positiva sia in termini di gradimento dell’utenza sia in termini di risultati ottenuti nella percentuale di raccolta differenziata.

Sono numerosissime le segnalazioni positive che arrivano dai residenti che già effettuano la raccolta a peso i quali ci invitano a non modificare più il sistema in sperimentazione in quanto ritenuto semplice, rapido ed efficace.

Per quanto riguarda i risultati invece si hanno percentuali elevatissime che mediamente raggiungono l’86% di raccolta differenziata.

Il successo della sperimentazione ha spinto quindi l’Amministrazione ad individuare soluzioni graduali che consentono di ampliare le aree servite.

Per poter ottenere una completa informazione anche da attività commerciali e di servizio, in questi giorni partirà una nuova sperimentazione con il posizionamento di altre due stazioni per acquisire ulteriori dati importanti al fine poi di progettare l’installazione nell’intero territorio.

In particolare due sono le aree scelte: la sostituzione dell’ isola di piazzale Matteotti e di quella posta nei pressi dei giardini pubblici (zona Piano), i cui risultati consentiranno di avere informazioni anche sulle attività di servizi come bar, ristoranti pizzerie ed attività produttive di servizi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2015 alle 12:59 sul giornale del 20 novembre 2015 - 1143 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aqDI





logoEV
logoEV


Cookie Policy