statistiche sito

Genga: un fulmine provoca un incendio sul Monte Ameno

1' di lettura 24/08/2018 - Giovedì intorno alle ore 17:30 in località Colle Ameno nel Comune di Genga, è scoppiato un incendio che ha coinvolto diversi ettari di pineta, in un'area impervia ed inaccessibile ai mezzi di spegnimento.

Sul luogo sono intervenuti i Carabinieri Forestali di Genga Frasassi e Fabriano, i quali hanno accertato che le cause del rogo sono principalmente naturali, dovute ad un fulmine caduto sulla sommità del Colle Ameno. Sul posto anche i Carabinieri della Compagnia di Fabriano.

Tre squadre di Vigili del Fuoco sono intervenute per lo spegnimento, ma constatata l’impossibilità di giungere nei pressi del rogo con mezzi a terra è stato chiesto l’intervento dell’elicottero che ha effettuato diversi lanci, senza però riuscire ad estinguere completamente le fiamme.

Sentiti dai Carabinieri Forestali numerosi testimoni che hanno dichiarato di aver sentito un forte boato intorno alle ore 17:30, a seguito del quale è poi partito l’incendio.
In giornata verranno stimate le superfici percorse dalle fiamme dai Carabinieri Forestali di Genga Frasassi e definito il perimetro dell’area percorsa dal fuoco, la quale verrà poi utilizzata per redigere il catasto delle aree percorse dal fuoco di competenza dei Comuni, ai sensi della Legge 353/2000 sugli incendi boschivi.

Per tutta la mattina di venerdì, in supporto alle squadre di terra è intervenuto l’elicottero AIB regionale, nel pomeriggio è intervenuto anche un canadair (CAN 10) proveniente da Ciampino. Il personale dei vigili del fuoco è tutt’ora impegnato nelle operazioni di bonifica, sono andati distrutti cinque ettari di bosco mappati dal personale T.A.S. (topografia applicata al soccorso). Non si segnalano persone e abitazioni coinvolte nell’incendio.








Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2018 alle 09:51 sul giornale del 25 agosto 2018 - 342 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vigili del fuoco, redazione, genga, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aXJl