Piano socio-sanitario: Giancarli (PD) chiede un emendamento per istituire l'Area Vasta Montana

Enzo Giancarli 1' di lettura 03/02/2020 - Istituire un'Area Vasta Montana con Fabriano come centro di riferimento. E' una delle richieste contenute nei nuovi emendamenti al Piano socio-sanitario presentati dal Consigliere regionale Enzo Giancarli (Pd).

L'atto amministrativo della Giunta sarà discusso domani (martedì 4 febbraio) in Aula consiliare e Giancarli, dopo aver già presentato in Commissione Salute alcuni emendamenti, tra cui uno accolto all'unanimità sul valore della sanità pubblica, ha depositato oggi nuove proposte di integrazione. Nel paragrafo dedicato al consolidamento dell'assetto istituzionale chiede di aggiungere, attraverso una modifica alla legge 13 del 2003, "l'Area Vasta Montana, che inizierà a nord dell'Appennino marchigiano ed attraverserà il territorio di Matelica, fino a comprendere almeno Camerino, con Fabriano come centro di riferimento".

L'emendamento propone inoltre, dopo aver verificato un'intesa istituzionale, "di attivare in via sperimentale progetti di integrazione con la Regione Umbria". Tra i nuovi emendamenti a firma Giancarli, anche la proposta di aggiungere nel paragrafo "Assistenza ospedaliera ed emergenza urgenza" l'individuazione come presidio di Primo Livello del Presidio Ospedaliero Unico per l'Area Vasta 2 di Jesi, Senigallia e Fabriano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-02-2020 alle 11:46 sul giornale del 04 febbraio 2020 - 547 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, Assemblea legislativa delle Marche, comunicato stampa





logoEV