Atletica: Sofia Coppari bronzo al lancio del peso ai Campionati Indoor Allieve

3' di lettura 16/02/2020 - La stagione agonistica dell'atletica leggera è appena iniziata, ma l'Atletica Fabriano ha già soddisfazioni tricolori da vantare.

Dopo le medaglie d'argento di Camilla Gatti e Chiara Capezzone, rispettivamente vice campionesse italiane nella Marcia K.20 su strada Juniores e nel Cross km.4 Master F35, ecco spuntare uno splendido bronzo ad opera di Sofia Coppari nel getto del peso ai Campionati Italiani Indoor Allieve. Gli accrediti la davano sul terzo gradino del podio, ma non era risultato affatto scontato, considerando anche le incertezze tecniche che una giovanissima atleta come lei, da pochi mesi introdotta alle discipline dei lanci, poteva senz'altro subire. In effetti, dopo quattro turni, il suo quinto posto, raggiunto con tre misure, 12.25, 12.60 e 12.83 (nullo il quarto lancio) sembrava confermare questi timori. Ecco, però, finalmente, il quinto lancio, quello davvero liberatorio, con un bel 13.47 decisamente ben preparato, eppure neanche perfettamente concluso. Comunque sia, nonostante il peso le sia un po' scivolato, Sofia riusciva a far valere la sua grande esplosività e la sua considerevole forza, meritando i complimenti e gli applausi convinti del parterre.

La ragazza, appena quindicenne, allenata da Pino Gagliardi, conferma la grande tradizione fabrianese nel settore lanci. Decisamente Sofia ha di che sorridere, perché, piano piano acquisendo la tecnica, avrà grandi speranze da coltivare e concretizzare. Il giorno dopo, in conclusione dei Campionati, disputati come sempre nel palazzetto dello sport di Ancona, Succes Festus, origini nigeriane, italiana equiparata, entrava negli annali biancorossi delle tante atlete che hanno avuto la bravura di centrare il minimo per i Campionati Italiani. La splendida atleta, allenata da Mario Pistoni, nonostante l'emozione per questo debutto tricolore nella categoria Allieve (la ricordiamo nona, fuori di un soffio dalla finale A, tra le Cadette nel 2019) ha chiuso le qualificazioni dei 60 ostacoli con il 13esimo tempo, 9"11, con il quale ha eguagliato il suo personale, terza in batteria, quindi di diritto in semifinale. Già questo risultato era quanto mai soddisfacente e l'impressione visiva lasciava spazio a possibilità di miglioramento ragguardevoli.

Forza, agilità, buona velocità di base sono caratteristiche che non potranno non essere confortate da responsi cronometrici di tutto rispetto anche nelle prossime gare all'aperto. Succes si è presentata in terza semifinale (le prime due in finale, più i due migliori tempi di rispescaggio) ugualmente determinata, ma, come ci ha ragguagliato Mario, appollaiato in tribuna armato di binocolo, un' incertezza nell'affrontare il primo ostacolo le ha quanto meno negato il personal best. Ad ogni modo, la ragazza è cresciuta di ostacolo in ostacolo, chiudendo in 9"18, quarta. Per accedere alla finale a otto è stato necessario correre in 9"00. Brava comunque, il primo impatto tricolore tra le Allieve è stato quanto mai positivo. La giornata, come spesso accade, è stata densa di appuntamenti. A Città di Castello erano di scena le lanciatrici, con l'aggiunta di Martina Ruggeri che sta iniziando a scaldare le braccia in vista dei Campionati Regionali di Prove Multiple dei prossimi 25-26 aprile a San benedetto del Tronto. Nel lancio del martello kg.4 Sara Zuccaro ha ottenuto metri 49.46, Vesna Braconi 41.81, nel giavellotto Gaia Ruggeri 36.31, Martina Ruggeri 27.00 (personal best), nel disco Vesna 34.52, Sofia Coppari 34.48, per lei primato personale, a confortare l'ottimo momento, dopo la splendida medaglia di bronzo di ieri nel peso ai Tricolori Indoor Allieve.

In ballo ci sono le finali nazionali (le prime otto d'Italia) nelle varie categorie del Campionato Invernale di Lanci Lunghi. Invece, a Civitanova Marche, erano impegnati i Cadetti nel Campionato di Società di Cross. Una bella cavalcata, in una splendida mattinata di sole, nonostante la temperatura un po' rigida, per (in ordine di arrivo) Alessio Cozza, Francesco Lanotte, Simone Lippera, Thomas Bergamo e, al femminile, per Anna Sbaffi. (Nelle foto, Sofia Coppari sul podio, Succes Festus al traguardo dei 60 ostacoli)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2020 alle 20:33 sul giornale del 17 febbraio 2020 - 322 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fabriano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bglN





logoEV