Serra San Quirico: poliambulatorio chiuso, Cgil, Cisl e Uil, "Forte disagio dei cittadini"

1' di lettura 26/06/2020 - Come rappresentanti sindacali locali di Cgil Cisl e Uil e pensionati ci siamo attivati in merito alla chiusura del “poliambulatorio” di Serra San Quirico, di recente all’attenzione degli organi di stampa. La scarsa informazione preventiva da parte dell’Ente ha fatto girare notizie allarmanti sulla soppressione di delicati servizi alle persone più fragili.

Cgil Cisl e Uil non condividono questi interventi estemporanei che esprimono la mancanza di una seria programmazione e sottolineano l’indeterminatezza di un organismo come l’Unità Operativa Socio Sanitaria (UOSES), priva della componente sanitaria.

Nell’incontro con la responsabile del Distretto Sanitario di Fabriano abbiamo evidenziato il forte disagio dei cittadini, in particolare degli anziani, determinato da una situazione che si protrae da lungo tempo e che ora rischia di appesantirsi ulteriormente. Abbiamo ricevuto assicurazioni che non si tratta di chiusura definitiva, piuttosto di una necessaria chiusura momentanea per risponde all’ obbligo di messa a norma della struttura.

Entro questa settimana sarà presentato il progetto dei lavori necessari all’adeguamento alla normativa antincendio. Contemporaneamente ci sono state date conferme sulla continuità dell’assistenza domiciliare, mentre per i prelievi è necessario che i cittadini provvedano autonomamente. I tempi di esecuzione dei lavori dovrebbero essere brevi (3-4 mesi) sarà nostra premura seguire e verificare che non ci siano ritardi, così come sarà nostra preoccupazione cercare le soluzioni possibili per ridurre il disagio della popolazione.




Cgil Cisl Uil


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-06-2020 alle 12:27 sul giornale del 27 giugno 2020 - 203 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil cisl uil, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bo9d





logoEV