Confartigianato: bene gli interventi del Comune sulle strade, ma non le imprese locali. Utilizziamo subito il DL semplificazioni

fabriano 3' di lettura 10/07/2020 - Molto positivo l’intento del Comune di Fabriano di intervenire nei prossimi mesi a livello di manutenzione e ripristino stradale attraverso l’utilizzo di un avanzo di amministrazione di circa 500.000 euro in due importanti vie del centro storico cittadino-commenta Federico Castagna Responsabile Sindacale Confartigianato Fabriano.

Sulle Vie Ramelli e Via Cialdini insistono un elevato numero di imprese, tra l’altro molte anche storiche e di notevole prestigio per l’intera città. Questi investimenti fanno bene all’economia locale, ai cittadini fabrianesi stessi e, come ribadito più volte da Confartigianato, auguriamoci siano interventi favorevoli per lo sviluppo del turismo inteso come volano per il rilancio del comprensorio che da anni purtroppo attraversa una fortissima crisi economica ed occupazionale. Per i motivi sopra citati-continua Castagna- è importante che l’investimento, venga fatto in una prospettiva di una città che debba diventare appunto fortemente a vocazione turistica. In tal senso è di fondamentale importanza anche porre attenzione all’illuminazione pubblica, alla segnaletica stradale e alla pulizia e al decoro urbano dell’intera città. Sono questi gli elementi che possono dare un biglietto da visita importante come primo impatto sempre in una prospettiva di una città che voglia seguire il filone del turismo con l’obbiettivo di creare indotto e nuova occupazione.

Quindi è importante che tali interventi siano strutturati, non devono risultare slegati l’uno dall’altro, e devono rientrare fortemente in un piano generale che comprenda una riqualificazione della parte più periferica della città, comprendendo anche le frazioni presenti. Confartigianato, sottolinea Sandro Tiberi Presidente di Confartigianato Area Territoriale di Fabriano, chiede fortemente all’Amministrazione Comunale di coinvolgere le imprese locali nell’affidamento dei lavori, con un forte impulso al settore dell’edilizia locale, oggi possibile anche per le novità introdotte con il DL Semplificazione che consente ai comuni di indire gare veloci a trattativa privata.. Il dl, infatti, eleva la soglia prevista per l’affidamento diretto per lavori, servizi e forniture, da 40.000 fino a 150.000€ e prevede l’applicabilità della procedura negoziata senza bando con consultazione di almeno 5 operatori per tutte le altre procedure, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti, con individuazione degli operatori in base a indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici.

Nel dettaglio per lavori di importo pari o superiore a 150.000 € e inferiore a 350.000€ la consultazione riguarda almeno 5 operatori; per lavori di importo pari o superiore a 350.000 € e inferiore a 1 MLN€ la consultazione deve riguardare almeno dieci operatori e quindici operatori per lavori di importo pari o superiore a 1 MLN€ e fino alle soglie rilevanza comunitaria. Infine Confartigianato auspica che i lavori inerenti il completamento della SS 76 tra Borgo Tufico e Galleria Sassi Rossi Genga per 3,5 km vengano terminati entro il mese sia per migliorare i collegamenti ma anche per ridurre i tanti cantieri che creano pericoli.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2020 alle 17:15 sul giornale del 11 luglio 2020 - 199 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, economia, urbino, artigianato, pesaro, artigiani, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bqlx





logoEV
logoEV