Passignano: ubriaca ferma in mezzo alla strada con l'auto, denunciata

1' di lettura 23/09/2020 - Il fenomeno di persone che si mettono alla guida di veicoli, nonostante abbiano prima abusato di bevande alcoliche, sembra oramai essere una cattiva 'abitudine'.

Per prevenire e contrastare questa “importante piaga sociale” i Carabinieri della Compagnia di Città della Pieve continuano a porre in atto mirati servizi intensificando il numero delle pattuglie e dei veicoli controllati, in particolar modo nelle ore serali e notturne e in quelle località quali Passignano sul Trasimeno, Tuoro sul Trasimeno, Magione e Castiglione del Lago che, per la presenza di locali di intrattenimento che si affacciano sul lago, richiamano numerosissime presenze.

Martedì notte, nella Frazione di Castel Rigone del comune di Passignano sul Trasimeno, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Città della Pieve hanno deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria una quarantenne di nazionalità albanese, per la violazione dello articolo 186 comma 7 del Codice della Strada.

La donna è stata controllata all’interno del veicolo di sua proprietà, mentre era ferma al centro della carreggiata. Da subito i militari si sono accorti che la persona manifestava chiari ed inequivocabili sintomi riconducibili ad una recente assunzione di bevande alcoliche. Per tale motivo gli stessi hanno chiesto alla donna di sottoporsi ad accertamenti mediante etilometro, ma la persona controllata ha rifiutato categoricamente.

I carabinieri hanno proceduto, quindi, all’immediato ritiro della patente di guida e al sequestro amministrativo del veicolo.






Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2020 alle 11:03 sul giornale del 24 settembre 2020 - 185 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwM5





logoEV