Pesaro: Il Consiglio comunale approva la variazione al Bilancio: tra gli interventi 100mila euro di rimborsi Tosap

riccardo pozzi 2' di lettura 01/12/2020 - Approvato in Consiglio comunale l’assestamento di bilancio presentato dall’assessore al Rigore Riccardo Pozzi. «È una variazione importante sia in termini di importi; sia perché ci consente di chiudere con discreta serenità un anno che di normale non ha nulla».

«Siamo in grado di farlo per tre ragioni: la prima è l’elevata fedeltà fiscale dei pesaresi; la seconda, sono le economie di gestione (mantenuti i servizi importanti senza aumentare l’imposizione fiscale) che hanno consentito un assestamento di un bilancio sano; la terza: i 5milioni di euro di trasferimenti del Governo, interventi straordinari risultato di una concertazione guidata, in particolare, dai sindaci».

Pozzi ha elencati solo alcuni degli interventi previsti dalla variazione al bilancio «per dare una chiave di lettura su come l’Amministrazione ha lavorato in questi mesi» a partire dai «100mila euro di rimborsi TOSAP che restituiremo, in 15 giorni tramite bonifico a 50 attività e 400 ambulanti. Le attività riceveranno l’importo anticipato a inizio anno per l’occupazione del suolo pubblico e a loro saranno ristorate le 8 mensilità non dovute. Un’operazione che siamo riusciti a fare perché siamo stati tra i primi comuni a interpretare correttamente la normativa e ad applicarla con tempestività dandone validità dal 1° maggio al 31 dicembre sia per occupazione straordinaria (dovuta al Covid) sia per quella ordinaria (permanente)».

Presenti nella variazione importanti voci destinate alla manutenzione di edifici comunali sportivi «abbiamo approfittato della chiusura degli impianti per riqualificare le strutture del territorio, tra cui la palestra di Monteciccardo» e operazioni che spingono l’acceleratore sugli investimenti pubblici. Tra le quali gli «80mila euro per lavori di ristrutturazione dell’istituto comprensivo Don Milani di Villa San Martino» e «ulteriori 24mila (parte di un investimento di 150mila euro complessivi) per un datacenter certificato in house che consentirà un risparmio annuo del 30% sul costo di macchinari e manutenzione».

L’assessore ha poi ricordato come l’Amministrazione ha «impiegato le risorse importanti arrivate dai trasferimenti dello Stato. Complessivamente più di 5 milioni di cui 1,5mln utilizzato per far fronte alle minor entrate dell’imposta di soggiorno, della tassa sulla pubblicità, e sull’IMU». E poi «1 mln di euro per congelare gli anticipi concordati a fine 2019 con MMS del canone gas. Scelta che ci consentirà, nel biennio 2021-22, di recuperare 500mila euro».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2020 alle 10:58 sul giornale del 02 dicembre 2020 - 225 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, pesaro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bD6J