9 aprile 2021



...

“La difesa del territorio è l’obiettivo che vogliamo raggiungere, in questa vertenza e come missione del governo regionale. Il patrimonio di lavoro, conoscenze e di imprenditorialità che abbiamo acquisito negli anni va difeso perché questo è uno dei più grandi problemi che le Marche hanno, insieme alla ricostruzione e al Covid. Metteremo in campo tutte le risorse che abbiamo, in termini di conoscenze, di relazioni istituzionali e finanziarie per cercare di risolvere questa difficile situazione”.


...

Il Comune di Sassoferrato ha rinnovato il parco macchine, finanziato in gran parte dalla Regione Marche. L’Amministrazione Comunale di Sassoferrato ha infatti  partecipato al bando pubblico per la concessione di contributi a favore dei comuni per “acquisto di veicoli elettrici sostenibili: conversione flotte e parco veicolare della pubblica amministrazione”.



...

Continua l’ascesa di Fratelli d’Italia anche nei territori. Il partito di Giorgia MELONI, forte anche, delle sue scelte coerenti a livello nazionale, attrae sempre di più prendendo consensi.




8 aprile 2021







7 aprile 2021

...

Da martedì 6 aprile le Marche sono tornate in zona arancione. Riaprono tutti i negozi, compresi parrucchieri, centri estetici e barbieri, ma non bar e ristoranti che possono solo effettuare asporto o delivery. Riaprono da mercoledì 7 aprile anche tutte le scuole dagli asili alla terza media, mentre per le superiori le lezioni in presenza sono tra il 50% e il 70%.



...

Il Gruppo Franke ha nominato lo stabilimento Faber di Sassoferrato “Best Factory 2020”. Il riconoscimento viene attribuito al polo produttivo che è risultato il migliore tra i 33 siti a livello mondiale della multinazionale svizzera.





6 aprile 2021




...

Pasqua di protesta per gli operai di ELICA, che dopo l’annuncio di 409 esuberi su 560 dipendenti, hanno picchettato i cancelli dei due stabilimenti di Cerreto d’Esi, destinato alla chiusura nei piani del management, e di Mergo.


...

E` del 31 marzo la comunicazione ufficiale da parte di Elica del proprio piano industriale 2021-2023, che prevede la delocalizzazione al 70% dei siti industriali nel Fabrianese. Partiti, sindaci e sindacati giustamente stanno dichiarando la loro solidarietà ai 407 lavoratori in esubero.


...

Sabato mattina il Consigliere Regionale Giacomo Rossi, del gruppo Civici Marche, si è recato al sit-in dei sindacati davanti gli stabilimenti Elica di Mergo e Cerreto d'Esi, per confrontarsi con i rappresentanti dei lavoratori e delle istituzioni: "le preoccupazioni sono tante ma c'è la volontà di difendere con le unghie e con i denti i posti di lavoro", dichiara il consigliere regionale Rossi.


...

Fratelli D’Italia, come la sua leader Giorgia Meloni, non ha mai lanciato sterili proclami a vuoto, ma ha sempre guardato alla concretezza dei fatti, cercando sempre soluzioni valide al fine di risolvere problemi. Questo incipit, che potrebbe sembrare palesemente scontato per un partito, in effetti, in tempi di politica spesso beceramente urlata, non lo è.




3 aprile 2021






...

"La notizia degli oltre 400 esuberi da parte di Elica, con la relativa chiusura dello stabilimento di Cerreto d'Esi e la delocalizzazione del 70% delle produzioni italiane in Polonia è semplicemente inaccettabile" dichiara il Consigliere Regionale dei Civici Marche, Giacomo Rossi, dopo aver appreso del piano industriale 2021-2023 dell'azienda fabrianese leader nella produzione di cappe ad uso domestico.


...

“La Lega è dalla parte dei lavoratori e delle loro famiglie: i vertici dell’azienda, insieme ai rappresentanti delle single sindacali coinvolte, sono stati convocati dalla Giunta Regionale con massima urgenza giovedì 8 aprile”. Lo ha reso noto il Commissario della Lega Marche, Riccardo Augusto Marchetti, in seguito all’annuncio da parte di Elica di 409 esuberi su 560 operai, che sanciscono la chiusura dello stabilimento di Cerreto d’Esi, e un consistente depotenziamento del sito di Mergo, con conseguente trasferimento di gran parte della produzione in Polonia.