Bastia Umbra: i Carabinieri intervengono per una lite in famiglia e trovano in casa una coltivazione di marijuana

1' di lettura 21/01/2021 - Lo scorso fine settimana è giunta alla Centrale dei Carabinieri di Assisi una richiesta di aiuto di una madre stanca dei continui litigi con il figlio. L’agitazione della donna durante la telefonata al numero d’emergenza 112 e la continua richiesta di aiuto allarmava l’operatore di turno che immediatamente inviava sul posto, un’abitazione di Bastia Umbra, la pattuglia del Pronto Intervento dell’Aliquota Radiomobile.

I militari, giunti rapidamente sul posto, in un primo momento hanno calmato gli animi tentando di riportare la calma.

Il nervosismo del figlio, ignaro della richiesta di aiuto della madre e l’occhio esperto dei Carabinieri, hanno indotto i militari ad un più attento controllo, in particolare in una stanza dell’appartamento, rivelatasi poi essere la camera da letto dell’uomo, da cui si intravedeva una tenue luce.

All’interno della stessa, dietro un pannello mobile insonorizzato, vi era una serra rudimentale, costruita artigianalmente con dei pallet di legno, contenente tre piante di marijuana, fertilizzanti e acceleranti per la crescita della piante, nonché tutti gli strumenti per la coltivazione e il taglio, pesatura e confezionamento della sostanza stupefacente.

L'uomo, un 27enne italiano già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Perugia, per la violazione del[' art. 73 del D.P.R. 309/90; dovrà quindi rispondere dell’ipotesi di reato di coltivazione di sostanze stupefacenti.






Questo è un articolo pubblicato il 21-01-2021 alle 12:03 sul giornale del 22 gennaio 2021 - 124 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKux