Morani porta vertenza Elica in Parlamento: intervenga governo. A rischio 4-500 posti di lavoro, appello a Orlando e Giorgetti

1' di lettura 01/04/2021 - Arriva in Parlamento la vicenda degli stabilimenti marchigiani del Gruppo Elica, che ha annunciato la delocalizzazione in Polonia con la perdita di 4-500 posti di lavoro. Il caso è stato sollevato giovedì mattina dalla deputata del Pd Alessia Morani, che ha chiesto l'intervento urgente dei ministri del Lavoro Andrea Orlando e dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.

"Chiedo - ha detto Morani - che il Gruppo Elica delle Marche venga convocato con urgenza dal governo, in particolare dai ministro Orlando e Giorgetti, perchè è notizia di ieri che il gruppo voglia delocalizzare in Polonia. Cosa che comporta una perdita stimata di 4-500 posti di lavoro e il coinvolgimento degli stabilimenti di Mergo e di Cerreto d'Esi. Voglio esprimere in quest'aula la solidarietà nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici che sono in presidio permanente e che meritano da parte del governo l'attenzione per quello che sta avvenendo".

"Quella del fabrianese - ha ricordato Morani - è un'area in cui si è già conosciuta la disoccupazione per la crisi ex Merloni e credo che il governo debba mettere in atto tutte le azioni e le soluzioni possibili per evitare che il gruppo delocalizzi i suoi stabilimenti causando un dramma sociale in un territorio che è già stato duramente colpito".


da On. Alessia Morani
Deputata Partito Democratico





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2021 alle 15:50 sul giornale del 02 aprile 2021 - 593 letture

In questo articolo si parla di lavoro, Alessia Morani, onorevole, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVAC





logoEV