Elica, Bora, Carancini e Mastrovincenzo (Pd): "Inaccettabile la scelta della proprietà"

1' di lettura 03/04/2021 - Sabato mattina, insieme all’On. Alessia Morani, abbiamo partecipato al presidio dei lavoratori della Elica S.p.A. che si è tenuto allo stabilimento di Mergo.

Riteniamo inaccettabile la scelta della proprietà di delocalizzare buona parte della produzione in Polonia. Questa decisione comporterebbe un ulteriore durissimo colpo alla tenuta sociale del territorio fabrianese, già fortemente colpito da un progressivo depauperamento economico e produttivo. Su questa vertenza abbiamo già presentato una interrogazione che chiediamo venga discussa il più presto possibile in Aula e ci aspettiamo un intervento urgente da parte della Giunta regionale, che coinvolga in modo sinergico tutti gli Assessori competenti, per dare risposte immediate ai lavoratori.

Sollecitiamo il Ministro Giorgetti a rispondere alle categorie nazionali di FIOM, FIM e UILM che hanno già chiesto un suo diretto coinvolgimento. Saremo a fianco, come oggi anche nelle prossime settimane, dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali, per vigilare affinché siano messi in atto tutti gli interventi possibili a salvaguardare i livelli occupazionali attuali.


Da Manuela Bora - Romano Carancini - Antonio Mastrovincenzo

Consiglieri regionali Pd





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2021 alle 11:35 sul giornale del 06 aprile 2021 - 132 letture

In questo articolo si parla di politica, Mergo, elica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bVXT





logoEV