Inizia il tavolo di confronto sulle problematiche concernenti i servizi socio sanitari del territorio, tra i quali il punto nascita del “Profili” 

2' di lettura 12/04/2021 - Muove dal Coordinamento Cittadino Punto Nascita e Ospedale Profili, dall’Azione Cattolica Italiana Diocesi Fabriano-Matelica, dall’Associazione Fabriano Progressista la richiesta di “instaurare un tavolo di confronto permanente per approfondire, elaborare proposte e progetti sulle questioni circa le molteplici problematiche dei servizi socio sanitari.

“Con soddisfazione” spiegano i proponenti rivolgendosi al presidente dell’Unione Montana dell’Esino-Frasassi, ai sindaci di Sassoferrato, Genga, Cerreto D’esi, Serra San Quirico, Fabriano, al Coordinatore dell’ATS10 e all’Arcivescovo di Camerino San Severino e Vescovo di Fabriano-Matelica “abbiamo appreso la notizia del rinvio dell’udienza avanti al Consiglio di Stato relativa alla chiusura del Punto Nascita di Fabriano.

La richiesta di rinvio è stata frutto dell'accordo maturato tra il Comune di Fabriano, ricorrente in appello, l’ASUR e la Regione Marche, resistenti all'appello nella trascorsa Consiliatura, dietro anche sollecitazione attraverso una specifica nota degli scriventi, inoltrata al Presidente della Giunta e all’Assessore alla Sanità. Un segno – viene sottolineato - di sensibilità e disponibilità questo assai rilevante da parte della Regione, che può porre nuovamente al centro del dibattito la riapertura del reparto di Pediatria e di tutto il Dipartimento Materno Infantile dell'Ospedale di Fabriano, compreso il Punto Nascita.

Ora – viene rimarcato - è vostro e nostro compito trasformare una buona notizia in un progetto virtuoso che garantisca una sanità di territorio vicina alle persone e a servizio di chi ha più bisogno. Per fare questo – è l’altra messa in rilievo - crediamo sia necessaria la forza di un’intera comunità, che parta dai sindaci e arrivi alla società civile passando per il mondo produttivo, sociale e politico. Diventa perciò utile ad auspicabile per noi un incontro con il Presidente dell’Unione Montana e con i Sindaci in indirizzo, per approfondire le questioni sopra elencate e discutere le tempistiche di attuazione, che potrebbero in tempi ragionevoli diventare oggetto di un protocollo d’intesa tra i Sindaci stessi e la Regione Marche.

Tale incontro – concludono il Coordinamento Cittadino Punto Nascita e Ospedale Profili, l’Azione Cattolica Italiana Diocesi Fabriano-Matelica, l’Associazione Fabriano Progressista - inoltre, potrà essere l’occasione per affrontare le molteplici problematiche dei servizi socio-sanitari del territorio, da tempo oggetto di ridimensionamenti e tagli ancor più drammaticamente evidenziati dalla pandemia in corso.”






Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2021 alle 10:01 sul giornale del 13 aprile 2021 - 185 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, fabriano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bW3W