Giro d'Italia, tappa storica grotte di Frasassi-Ascoli Piceno

3' di lettura 11/05/2021 - Le Marche si tingeranno di rosa per la 6° tappa del Giro d’Italia edizione 104. La carovana in partenza dalle Grotte di Frasassi attraverserà il cuore della regione per ben 150km, di cui 17 in salita, fino a tagliare il traguardo all’ombra delle Cento Torri in particolare a Colle San Giacomo, al confine tra il Piceno e l’Abruzzo.

Una tappa tecnicamente impegnativa e dal significato storico per le Marche. L’iniziativa, infatti, abbraccia la ricorrenza del 50esimo anniversario della scoperta delle Grotte di Frasassi (1971-2021) e allo stesso tempo pone in evidenza le bellezze paesaggistiche del territorio all’alba della rinascita post-sisma. A sottolineare l’importanza dell’evento la presenza del Presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, che parteciperà alla cerimonia di avvio della tappa.

E a conferma della stretta di mano tra i Comuni di Genga e Ascoli i rispettivi sindaci, con le autorità locali cittadine, terranno a battesimo il momento dello start. «Una profonda vicinanza e comunione di intenti tra queste due comunità - afferma il sindaco di Genga, l’avvocato Marco Filipponi - per un evento che deve portare lustro a tutte le Marche. Si tratta, infatti, dell’unica tappa regionale e siamo orgogliosi di rappresentare l’uno la partenza e l’altro l’arrivo di questa straordinaria manifestazione sportiva che ci porterà all’attenzione del pubblico nazionale. Siamo consapevoli, inoltre, di avere una grande responsabilità nel promulgare un messaggio positivo di rinascita per il futuro. Pertanto voglio ringraziare sentitamente la Regione Marche per averci sostenuto e stimolato ad assumere un ruolo di tutto rispetto nel rappresentare il territorio agli occhi di tutta Italia».

«Giovedì sarà una giornata importante per Ascoli Piceno, Genga e per tutti i territori della regione Marche, che saranno illuminati dai principali riflettori sportivi nazionali e internazionali - afferma il sindaco di Ascoli Piceno, Marco Fioravanti - Sarà una grande occasione per valorizzare le tante eccellenze paesaggistiche, artistiche e architettoniche di cui è ricco il nostro splendido territorio, ma anche per lanciare un messaggio di ripartenza turistica ed economica di tutte le Marche: un messaggio che possa permetterci di guardare con maggior ottimismo al domani. La sesta tappa del Giro d’Italia partirà da Genga e arriverà ad Ascoli Piceno-Colle San Giacomo, ma sarà una straordinaria vetrina per tutta la nostra fantastica regione».

Il 2021 sarà un anno particolarmente intenso e significativo per Genga e le Grotte di Frasassi che, nonostante le restrizioni e i vincoli imposti dall’emergenza sanitaria, non mancheranno di celebrare la ricorrenza dell’Anniversario della scoperta. Tanti gli eventi in programma, e la tappa del Giro d’Italia non fa che confermarne l’elevato profilo qualitativo. L’anno in corso, inoltre, si è aperto con una visibilità internazionale per le Grotte di Frasassi, con la prima pagina sull’importante rivista National Geograpchic. Non ultimo, poi, la presenza sul territorio di alcune tra le personalità più importati a livello mondiale in ambito artistico: i tre tenori de Il Volo e il fotografo tre volte Premio Oscar Vittorio Storaro, che durante la scorsa settimana si sono fermati alcuni giorni a Genga per ammirare le bellezze paesaggistiche della Gola di Frasassi. E con la bella stagione appena inaugurata, le Grotte di Frasassi sono tornate ad ospitare i visitatori con la consueta apertura quotidiana.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2021 alle 12:40 sul giornale del 12 maggio 2021 - 255 letture

In questo articolo si parla di attualità, grotte di frasassi, genga, frasassi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2yN