Approvato l’emendamento che destina 5 milioni al Network delle città creative Unesco. Le dichiarazioni del Sindaco Santarelli

1' di lettura 16/07/2021 - Grazie all’emendamento del On. Pella cinque milioni andranno alle 7 città creative Unesco – Pesaro, Bologna, Fabriano, Parma, Carrara, Biella, Alba - che hanno presentato la richiesta in Commissione Bilancio.

Un riconoscimento di altri 15 milioni a tutte le realtà Unesco, di cui 5 destinati alle 7 città che hanno presentato la richiesta in Commissione Bilancio.

“Grande lavoro di squadra dei sindaci delle Città Creative Unesco” per Gabriele Santarelli, primo cittadino di Fabriano che sottolinea la “battaglia portata avanti dei sindaci. Insieme siamo riusciti a sottoporre alla Commissione Bilancio l’emendamento che dà il giusto onore alla rete dei Comuni facenti parte del Unesco Creative Cities Network, riconoscendoli come elemento fondamentale dello sviluppo turistico e culturale italiano. Fabriano è il Comune che guida il coordinamento delle città Creative Unesco italiane e uno degli obiettivi è rafforzare i rapporti con il Ministero per far sì che questo network venga sempre più riconosciuto e supportato. L'approvazione di questo emendamento dovrà servire per avviare un nuovo percorso che dovrà prevedere anche sinergie con le Città Patrimonio Unesco».

“Grazie al lavoro dell'onorevole Roberto Pella (vicario Anci), promotore dell’emendamento, al presidente della commissione Melilli e a tutti i parlamentari che, in Commissione Bilancio, in maniera trasversale, hanno sostenuto l’emendamento”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2021 alle 17:49 sul giornale del 17 luglio 2021 - 146 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/caNr





logoEV
logoEV