Sassoferrato: "Nell'abbraccio di Penelope", giovedì la lezione spettacolo di Cesare Catà con Paola Giorgi

4' di lettura 10/08/2021 - Ritrovarsi per ascoltare una storia antica attraverso la quale entrare nell’ intimo di una figura femminile, nota, ma non compresa fino in fondo se non attraverso una lettura guidata di testi classici.

Questa è l’esperienza che Cesare Catà e Paola Giorgi proporranno agli spettatori, giovedì 12 agosto alle ore 21,15 a Sassoferrato in P.zza Gramsci, con la loro lezione spettacolo “Nell’ abbraccio di Penelope”: la conoscenza della Regina di Itaca, donna in cui intelligenza e passione si fondono e punto di partenza e di arrivo del lungo e fantastico viaggio dell’ eroe omerico Ulisse.

Cesare Catà, autore, traduttore, storyteller propone una narrazione in cui l’approfondimento ermeneutico e filologico si mescola naturalmente all’ironia della stand- up comedy; Paola Giorgi, attrice, da corpo e voce a Penelope attraverso la sua interpretazione dei testi di Omero, Ovidio, Kavafis. Diversi i parallelismi proposti tra la Weltanschauung omerica e il mondo contemporaneo, mostrando i profondi rimandi e il valore attuale e appassionante dell'Odissea nel contesto sociale del nuovo Millennio, con una forte attenzione al personaggio femminile di Penelope, alla sua prospettiva, ai suoi risvolti drammatici e alla sua forza come archetipo.

Lo spettacolo è ad ingresso gratuito, prenotazioni presso IAT Sassoferrato 0732.956257. La serata è organizzata dal Comune di Sassoferrato e Cooperativa Happennines nell’ ambito del progetto Alte Marche Creative.

Paola Giorgi e Cesare Catà, provenienti da formazioni differenti, sono uniti da un connubio creativo che anima la loro produzione artistica.

Cesare Catà: Dottore di ricerca in Filosofia del Rinascimento, è scrittore e performer teatrale. Ha ideato il format dei Magical Afternoon, lezioni-spettacolo sulla grande letteratura, con cui si esibisce regolarmente in teatri, pub, spiagge e altri luoghi inusuali. Studioso versatile con all'attivo saggi scientifici di filosofia e letteratura, ha collaborato con università e centri di ricerca internazionali, tra cui la University of Hawaii di Honolulu, il Cusanus Institut di Trier, l'EPHE di Parigi, l'Istituto Italiano di Cultura di Dublino. È autore del fortunato libro di racconti “Efemeridi. Storie, amori e ossessioni di 27 grandi scrittori” (Aguaplano, 2017), e dei saggi: “Shakespeare e l’Urlo di Narciso. Viaggio nel Riccardo II” (Aguaplano, 2015); “Filosofia del Fantastico. Escursione tra i Monti Sibillini e l'Irlanda sul concetto di Fantasia” (Il Cerchio 2012); “La passeggiata impossibile. Martin Heidegger e Paul Celan tra il niente e la poesia” (Aracne, 2010); “La Croce e l’Inconcepibile. La filosofia di Nicola Cusano” (EUM, 2009). Cura un blog letterario sull’Huffington Post. Nella primavera del 2021 è uscito il suo ultimo libro “Chiedilo a Shakespeare- gli antidoti del Bardo al mare delle nostre pene” edizioni Ponte alle Grazie.

Paola Giorgi: Diplomata alla Scuola per Attori Mario Riva, si forma con Saverio Marconi, Giampiero Solari, Valerio Binasco con cui studia e collabora. Il suo percorso inizia con la Compagnia della Rancia: nel ‘94 è in Arlecchino servitore di due padroni e Il Campiello di Goldoni regia di T. Paolucci; nel 1996 è in Cantando sotto la pioggia e poi in Pinocchio regia di S. Marconi. Dal ‘99 con la Compagnia del Teatro Stabile delle Marche, diretta da G. Solari recita in Scene d’amor perduto da Shakespeare regia M. Navone, Bambini di notte di F. Soldi regia M. Conti, Commedia Ridicolosa da Goldoni, Dario Fo e Ruzante regia T. Paolucci, Deus ex Machina di Woody Allen, regia P. Quartullo, Vernichtet regia L. Moretti, Nozze da Checov, Majakowskji, Brecht regia G. Solari, l’Isola regia P. Galassi, RobertoZucco di Koltés regia Cherif, Sei personaggi in cerca d’autore di Pirandello regia C. Cecchi, Il giardino dei ciliegi di Checov, regia T. Paolucci. Dal 2015 direttore artistico di Bottega Teatro Marche con cui produce e interpreta Stampe del cielo da Federico Garcia Lorca, Giorni Felici di Beckett regia A. Anconetani, D la principessa Diana e la Palpebra di Diodi Catà, regia L. Moretti. Nel 2020 è in “Brancaleone, viaggio di inizio millennio” di Scarpelli, Monicelli, regia G. Solari prod. Galassie. In TV è in Carabinieri 7 regia S.Martino e Piper regia F. Vicario. E’ stata direttore organizzativo del Teatro Gentile di Fabriano (Stagioni Teatrali 2004-05 e 2007-08) e del Teatro Sala Umberto di Roma (2017-18) Dal 2017 è coordinatore delle relazioni esterne di O.T.I. Officine del Teatro Italiano presieduta da A. Longobardi e ne è responsabile della sede marchigiana.

Ha vinto il Premio Marchigiano dell’anno nel 2001 con la Compagnia dei Giovani del Teatro Stabile delle Marche. Lo spettacolo è prodotto dall’ Associazione Culturale Lagrù.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-08-2021 alle 16:59 sul giornale del 11 agosto 2021 - 187 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, sassoferrato, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cef4





logoEV
logoEV