Ottima riuscita per il Campionato Italiano di tiro con arco storico e tradizionale: in città protagonisti 240 arcieri da tutta Italia

3' di lettura 31/08/2021 - Si è svolta a Fabriano una Tappa del Campionato Italiano Tiro con Arco Storico e Tradizionale sotto legidia della FITAST e AICS. La gara si è dispiegata nel centro storico di Fabriano su un circuito di 20 Piazzole o postazioni di tiro, e ha fatto registrare la partecipazione di circa 240 arcieri provenienti da tutta Italia.

Domenica 29 agosto, nel rispetto delle nuove normative Anti-codid19 e sicurezza, le frecce, sono tornate a volare nel cuore di Fabriano, dopo due anni, causa pandemia. Come detto, 240 arcieri, provenienti da tutta Italia, si sono ritrovati in piazza del Comune per dare vita al XV trofeo del Dragone. La gara si è svolta su un percorso di 20 postazioni di tiro , distribuite nei luoghi più suggestivi del bellissimo Centro Storico di Fabriano. Un'occasione unica per riscoprire angoli nascosti e suggestivi come Il giardino degli Olivetani o la ristrutturata chiesa di San Claudio.

Molta meraviglia ha suscitato tra gli arcieri ospiti, la vista dei Chiostri di San Biagio e San Venanzo, o la possibilità di sfidarsi nelle postazioni di tiro poste in piazza del Comune all'ombra della fontana Sturinalto.

Moltissimi i turisti e non che, con sorpresa, si sono ritrovati a fotografare questa insolita gara tra variopinti arcieri in abito medievale e bersagli insoliti e curiosi.

Come ogni gara, anche questa ha avuto vinti e vincitori. Fabriano ed i suoi arcieri si sono portati a casa 2 ori (Giorgia Scarfone tra i Pueri e la squadra arco foggia storica) e 2 argenti (Paola Barboni arco foggia storica e Sergio Ballerini arco foggia storica maschile) ed 1 bronzo con Daniele Bellocchi (Juvenis).

Soddisfatto Il presidente della Compagnia Arcieri Fabriano Piero Ciarlantini. "Giornata faticosa ma bellissima, dopo lo stop dello scorso anno anno a causa Covid 19, la voglia di ritornare a tirare in Piazza era tanta e, grazie anche al grande aiuto avuto dal Comune di Fabriano e dal suo assessore allo sport Francesco Scaloni, abbiamo organizzato questo evento. Non pensavamo a cosi tante adesioni, abbiamo dovuto dire di no a molti arcieri in quanto la Federazione ha posto un limite di 240 partecipanti a gara.

A fine manifestazione sono stati molti i riconoscimenti ricevuti, anche tramite social, sull'ottima organizzazione della gara, la bellezza dei posti scelti per i bersagli, sulla sicurezza e cura con cui erano state costruite le sagome. Con l'occasione vorrei ringraziare i "miei ragazzi" della mitica Compagnia Arcieri Fabriano, per l'impegno profuso in questi giorni di preparativi, Don Umberto, Don Antonio e Padre Emilio per averci aperto i chiostri delle loro Chiese e l'atrio della Domus Mariae, Il consiglio della casa di Riposo Santa Caterina e Buona Novella per la loro ospitalità. per finire un grazie alle Industrie Togni Acqua Minerale Frasassi per il fattivo aiuto che ci hanno dato. Un arrivederci a tutti al prossimo anno."








Questo è un articolo pubblicato il 31-08-2021 alle 09:33 sul giornale del 01 settembre 2021 - 217 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, fabriano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cgXZ





logoEV
logoEV