"Vespa In Filigrana", presentato il programma

4' di lettura 13/09/2021 - Prologo istituzionale del "Vespa In Filigrana - Campionato Italiano Rievocazioni Storiche” ben sottotitolato con “Vespa in Filigrana. Testimonianza di Fede, Genio, Sapori ed Eccellenze” in programma il 19 settembre a Fabriano.

L’evento, una delle sei prove del Campionato Italiano tra le altre peculiarità annovera la partecipazione dell’arci noto Vespista, Daniele Paolo, che partirà con la sua collaudata e mitica Vespa della Piaggio da Ath in Belgio e raggiungerà Fabriano, dopo aver percorso in due giorni ben 1450 km in solitario, quindi portando a termine l’ennesima traversata internazionale, proprio per partecipare alla manifestazione che ha già commentato così: “Non vedo l'ora di essere nella vostra meravigliosa citta di Fabriano. Sono sicuro che al rientro in Belgio avrò ricordi indimenticabili che resteranno per sempre nel mio cuore”.

E’ stato il presidente del Vespa Club Fabriano, deus ex machina di questo oramai tradizionale quanto consolidato appuntamento, Giorgio D’ancona, a leggere il messaggio di Paolo Daniele, nel corso della conferenza stampa di presentazione alla quale hanno preso parte l’assessore allo Sport, Francesco Scaloni, ed il vice presidente del Vespa Club Fabroiano Massimo Ilari.

Annunciata una vera e propria invasione degli scooter: da 120 sono salite a 142 (sei in coppia) le iscrizioni dei Vespisti appartenenti a ben 38 Club provenienti da 12 regioni del Bel Paese e come detto uno fuori dai confini nazionali, cioè il Belgio.

“Voglio ringraziare il Club” ha commentato l’assessore Scaloni, fresco di iscrizione al Club e al quel è stato donato un giubbino ad alta visibilità ed uno dei premi in filigrana che saranno distribuiti ai partecipanti alle varie prove e gare di regolarità “perché unisce un gruppo di persone fantastiche, una grande famiglia che anche in questo caso e in particolare in questa situazione di pandemia richiede tanto impegno, tanto lavoro e soprattutto il superamento di tanti di paletti da rispettare per evitare assembramenti, distanziamenti, con in più la verifica della temperatura, l’obbligo del green pass e il resto degli adempimenti previsti dalle normative antivirali. Davvero grazie – ha concluso Scaloni - per l’encomiabile compito portato avanti da un gruppo coeso e determinato per aver regalato alla città un incontro di respiro nazionale che, oggi più di ieri, comporta tanti onoro ma tantissimi oneri”.

Del resto il Vespa Club è nato da soli cinque anni, ma ha le idee molto chiare su come scegliere ed organizzare manifestazioni ed incontri di questa respiro per la Città, centrando ogni volta, nuovi obiettivi, si pensi soltanto che intorno ai 142 appassionati al mitico mezzo della Piaggio in arrivo a Fabriano, ruoteranno cento persone appartenenti alla Protezione Civile di Fabriano e quattro moto della Protezione civile, il Gruppo Cisom, la Croce Azzurra, l’Avis e almeno sessanta soci del Vespa Club, garanti della sicurezza ed incolumità di tutti.

Alla sicurezza ed incolumità, ci sarà da assicurare anche il rispetto della tabella di Marcia e la Tabella dei Timbri delle Prove Speciali che da Piazza del Comune prevede un percorso che interessa tutto il centro storico, toccando poi Arginagno, Cerreto D’esi, Albacina, Poggio San Romualdo, Castelletta, cippo Michele Scarponi e area picnic, Genga per poi raggiungere la sede dell’Ariston Thermo e tornare di nuovo in piazza del Comune da dove partirà una delle prove speciali che chiede ai vespisti di scalare la salita che porta alla Cattedrale di san Venanzo in circa 25 secondi.

Tutte prove che oltre alla abilità permetteranno ai partecipati di godersi le bellissime e uniche vallate di un percorso che dal Parco Gola della Rossa, attraverserà le uniche e inimitabili Gole di Frasassi, e ogni altro spettacolo della natura che offre il nostro territorio che tra le altre unicità vanta quella delle preziose e stupende filigrane realizzate dal mastro cartario Sandro Tiberi, poi consegnate ai vincitori delle varie prove, già incastonate nei tipici espositori che le mostrano in tutta la loro bellezza artistica, i cui legni sono stati donati dalla falegnameria Aquilanti e i vetri dalla vetreria Faber. In chiusura quindi, ed è proprio il caso di dirlo: Vespa che passione.

In allegato la locandina e in PDF la lista dei club presenti, il tragitto e il programma.
In foto da sx: il Vice Presidente del Vespa Club Fabriano Massimo Ilari, l'Assessore alla sport Avv. Francesco Scaloni e il Presidente del Vespa Club Fabriano Giorgio D'Ancona.








Questo è un articolo pubblicato il 13-09-2021 alle 15:34 sul giornale del 14 settembre 2021 - 420 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, fabriano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ciX6





logoEV
logoEV