Atti vandalici: distrutta la vetrina della sede dell'associazione Artemisia Fabriano

1' di lettura 24/09/2021 - Nella notte tra il 9 e il 10 settembre qualcuno ha pensato bene di rompere la vetrina della sede della nostra associazione per qualche motivo, per il momento, a noi sconosciuto.

Come molti ormai sanno siamo un’associazione che dal 2015 gestisce lo sportello antiviolenza, servizio esclusivamente basato sul volontariato, sul supporto economico delle associate e sulle donazioni che riceviamo da chi riconosce l’utilità del nostro presidio territoriale.

Abbiamo immediatamente sporto denuncia alla locale Stazione dei Carabinieri che stanno svolgendo le indagini.

Quel che inquieta è che è stata distrutta la vetrina ove erano esposte la bandiera arcobaleno e le scarpe rosse, simboli di chi ha scelto di impegnarsi contro ogni forma di discriminazione e contro la violenza di genere.

Non sappiamo, ancora, se con il danneggiamento della nostra vetrina abbiano voluto colpire quei simboli.

L’unica cosa certa è che tali atti, come altri che sono stati compiuti in città, sono segnali preoccupanti e che, oltre ad indignarci, ci spingono ad una riflessione, sulla tenuta sociale di una comunità, sul crescente malessere e perdita di senso civico.

In ogni caso, speriamo che le telecamere attive in prossimità del luogo possano darci qualche risposta.

Nel frattempo abbiamo provveduto a sostituire il vetro rotto e a rimettere le cose al loro posto, perché non possiamo che andare avanti con la determinazione di sempre, sia con l’attività dello sportello, sia con le iniziative che stiamo organizzando.

Per chi volesse contribuire a sostenere l’Associazione ricordiamo il nostro iban: IT21F0760102600001032171694








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2021 alle 15:45 sul giornale del 25 settembre 2021 - 1245 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ck2n





logoEV
logoEV