Basket: debacle casalinga con il San Severo 67-100

4' di lettura 18/10/2021 - Terza giornata del campionato di serie A2 e terza sconfitta subita dalla Ristopro Fabriano, questa volta tra le mura amiche del PalaBaldinelli di Osimo, in maniera nettissima per mano della Allianz Pazienza San Severo per 67-100.

Non c’è stata quasi mai partita, eccezion fatta per i primissimi minuti. L’unico vantaggio fabrianese è il 2-0 iniziale firmato da Smith, dopodiché San Severo - con una difesa rigida e molta convinzione - ha gradualmente preso in mano l’incontro costruendo vantaggi sempre più ampi, fino a raggiungere addirittura il +41 al 33’ sul 51-92. Nel lungo “garbage time” finale, quando le due squadre hanno mandato sul parquet le rispettive panchine, la Ristopro è riuscita a limare qualche punto, per concludere il match 67-100. Le parole del direttore sportivo Simone Lupacchini. «Partita incommentabile, perché non c’è stata. Chiediamo scusa ai tifosi. Abbiamo toccato un punto estremamente basso. Ci sta perdere, perché affrontiamo un campionato difficile, ma non con questo atteggiamento. Non ce lo aspettavamo, non è questo lo spirito giusto per giocare. Sono state fatte delle scelte sbagliate se siamo così lontani dalle altre squadre, ci prendiamo le nostre responsabilità. E’ anche vero che chi non fa non sbaglia: noi abbiamo cercato di fare il meglio possibile, ma evidentemente qualcosa non sta funzionando. Ai tifosi chiediamo di starci comunque vicino, perché siamo solo alla terza giornata e solo remando tutti insieme possiamo riprenderci». Le parole di Antonio Di Salvo, proprietario della Ristopro, sponsor della squadra, e a nome della famiglia Di Salvo.

«Chiediamo scusa ai tifosi. Noi quest’anno abbiamo il problema di non poter giocare a Fabriano, che aggrava un po' la situazione: nonostante ciò l’afflusso dei tifosi è notevole, le persone fanno parecchia strada per venire a vedere la partita. Io credo che questa tifoseria, che è sempre stata un baluardo, uno dei motivi per cui questa squadra ha fatto dei risultati importanti, vada gratificata. E anche noi, come sponsor principale di questa squadra, ci teniamo che dai nostri investimenti derivino dei risultati. E’ ovvio che nel gioco ci sono dei fattori che possono essere imprevedibili, però c’è bisogno di fare squadra, di maggiore coesione, principalmente serve la giusta grinta per affrontare le problematiche che possono esserci su un campo di gioco. Grinta che abbiamo sempre avuto e che ci ha sempre contraddistinto, sia dal punto di vista aziendale, sia dal punto di vista della gestione di questa squadra. E quando manca la grinta, i risultati sono questi. E noi non ce li possiamo permettere. C’è delusione. C’è qualcosa da aggiustare e rivedere. Ma principalmente, essendo un gioco di professionisti, perché non siamo più ai livelli delle particelle che facevamo qualche anno fa, bisogna avere la responsabilità di mettere tutto l’impegno dovuto per cercare di rendere quello che un professionista è chiamato a rendere.

Questo sia individualmente, sia a livello di squadra: cosa che non ho visto. Perché, devo essere sincero, non ho visto una coesione e un intento comune di tutti. Il pubblico, come noi azienda, ha bisogno di soddisfazioni in cambio dei sacrifici che si fanno. Io auspico che già da domani si possa lavorare fortemente nella completa ristrutturazione dei concetti di base che devono portare alla gestione di questa squadra, per andare avanti come siamo sempre andati avanti noi. Mi scuso, dunque, anche io con tutti i tifosi che sono andati via dal palasport amareggiati per aver visto, non una partita combattuta e persa, ma una partita non giocata».

Ristopro Fabriano – Allianz Pazienza San Severo 67-100
Ristopro Fabriano – Merletto 12 (1/3, 2/6), Baldassarre 11 (4/6, 1/3), Smith 9 (3/4, 1/5), Benetti 8 (4/7, 0/5), Davis 8 (2/6, 1/2), Thioune 7 (2/6 da due), Gulini 6 (2/5 da due), Gatti 6 (0/2, 2/4), Marulli (0/1, 0/2), Caloia, Re, Matrone ne. All. Pansa
Allianz Pazienza San Severo – Deshields 23 (8/14, 0/1), Tortù 19 (6/9, 2/4), Sabin 14 (2/3, 3/7), Serpilli 14 (1/2, 4/7), Piccoli 11 (3/4, 1/1), De Gregori 7 (2/5), Moretti 6 (2/4 da due), Berra 3 (0/1, 1/1), Chiapparini 2 (1/1), Sabatino 1 (0/1 da due), Bertini (0/2 da due), Petrushevski (0/1 da due). All. Bechi
Arbitri – Catani (Pe), Chersicla (Lc) e Calella (Bo)
Parziali – 13-20, 17-35, 11-21, 26-24






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2021 alle 09:08 sul giornale del 19 ottobre 2021 - 168 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, fabriano, janus basket, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/coVJ





logoEV