Rossi (Civici Marche): “La sentenza su Eitan sia un buon auspicio per il caso Vincioni"

1' di lettura 26/10/2021 - “L’ultima sentenza sul piccolo Eitan, seppur appellabile, sia l’auspicio per rendere giustizia anche alla vicenda tutta marchigiana di Vincioni e sua figlia”. A dirlo è il Consigliere Regionale dei Civici Marche Giacomo Rossi, primo firmatario della “Mozione Vincioni” che pochi giorni fa è stata votata all’unanimità dal Consiglio regionale delle Marche e che chiede alla Regione di attivarsi presso le sedi governative e diplomatiche per sbloccare questo noto caso marchigiano.

“La vicenda di Emilio Vincioni - continua il consigliere dei Civici Marche - è un caso ancora più emblematico di quello del piccolo Eitan visto che riguarda una bambina ed un genitore, entrambi marchigiani: un caso che può aprire un pericoloso precedente giurisprudenziale per cui, se un bambino con genitori residenti in Italia nasce all’estero, può essere sottratto e trattenuto da uno dei due coniugi, negando così anche i sacrosanti diritti di frequentazione ed affettività tra bambino e padre/madre”.

“Per l’8 di Novembre presso il Palazzo della Regione - conclude Rossi - ho organizzato un incontro dove ho invitato tutti i Deputati e i Senatori eletti nelle Marche affinché, al di là delle appartenenze politiche, si possa analizzare insieme la vicenda. Chiederò agli stessi parlamentari che si facciano portavoce e promotori di un incontro con il Ministro degli Esteri”.


da Giacomo Rossi

Capogruppo regionale Civici Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2021 alle 10:37 sul giornale del 27 ottobre 2021 - 243 letture

In questo articolo si parla di attualità, Giacomo Rossi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqve





logoEV