In Prefettura i Sindaci incontrano il sistema Regionale di Protezione Civile per confrontarsi sulla sicurezza

3' di lettura 18/11/2021 - Si sono riuniti in Prefettura i sindaci della provincia di Ancona, pronti a rispondere all'appello della Prefettura e della Regione riguardo la promozione di un incontro con la finalità di promuovere la sensibilizzazione e la cultura della prevenzione e gestione delle emergenze. Tematiche preziose per gli amministratori dei comuni della provincia, che hanno potuto confrontarsi personalmente la Direzione della Protezione Civile Regionale e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, primi riferimenti in caso di emergenza.

«Con il servizio regionale Protezione Civile e il Comando Provinciale Vigili del Fuoco abbiamo organizzato una giornata con i sindaci- ha spiegato il Prefetto di Ancona Darco Pellos- Per noi i sindaci sono la struttura fondamentale dell'organizzazione del territorio. Sopratutto sul tema della Protezione Civile è necessaria una grande partecipazione e comprensione di quelle che sono le problematiche. Su questo tema sono molto attenti e il nostro è un territorio molto fragile. Un territorio che ha delle fragilità idrogeologiche, fragilità derivate dalle frane, dal terremoto e dal rischio industriale. In questo territorio abbiamo una realtà molto valida molto, molto capace di operare».

A partecipare all'incontro anche David Piccinini Dirigente del servizio Protezione Civile della Regione Marche: «È necessario costruire un'architettura istituzionale che parte dalla struttura operativa del Presidente della Regione, passa per il coordinamento a livello provinciale affidato al Prefetto e arriva fino alle nostre strutture e poi sul territorio. Negli enti locali l'attività di Protezione Civile vede il sindaco protagonista. Oggi lo scopo è quello di andare a tracciare tutte le attività che i sindaci devono mettere in campo per dare attuazione alle attività di Protezione Civile. Un modo per trovare sinergie e anche contatti fisici, tra istituzioni che gestiscono un'emergenza. I sindaci usciranno da qui con una maggiore consapevolezza su quelle che saranno le attività da mettere in campo per la gestione di una emergenza».

A presentarsi ai sindaci anche il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Mariano Tusa: «Ci sembra importante in occasioni come questa affinare e irrobustire gli strumenti della pianificazione e le capacità operative del nostro sistema di Protezione Civile in caso di emergenza. Abbiamo offerto la nostra disponibilità di riposta operativa». Tra le possibili emergenze, come dimostrato dalle copiose precipitazioni dei giorni scorsi ci sono quelle legate al maltempo, a rispondere è stato il Comandante Tusa: «Proprio negli eventi meteorologici dei giorni scorsi c'è stata una attivazione dei centri di coordinamento che hanno monitorato l'evento. In campo di gestione dell'emergenza ogni miglioramento e rafforzamento non va sottovalutato».

Occasioni d'incontro come questa sono secondo il Prefetto Pellos la ricetta giusta per affinare il sistema di Protezione Civile e gestione delle emergenze: «L'indicazione data ai sindaci di avere molta cura del sistema di Protezione Civile e non trascurare mai nessun allarme che arriva dal sistema di Protezione Civile regionale o nazionale. L'attenzione ci consente di esercitare le nostre funzioni nell'immediatezza. Si può migliorare la comunicazione anche con iniziative come questa. Ci siamo incontrati dopo quella barriera data nei mesi scorsi dal covid. Oggi abbiamo visto che. oltre delle funzioni ci sono delle persone che si sono messe a disposizione dei sindaci».


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 18-11-2021 alle 14:48 sul giornale del 19 novembre 2021 - 127 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cuSV





logoEV
logoEV