La comunale Avis consegna 13 borse di studio

3' di lettura 08/01/2022 - L’ampia sala convegni della Sede Avis, in via Mamiani, comunque sempre a disposizione per le esigenze d’incontro della città, ancora una volta ha permesso di far svolgere la tradizionale cerimonia di consegna delle Borse di Studio agli studenti diplomati nell'anno scolastico 2020/21.

Mai edizione fu più travagliata, l'anno del Covid ha visto la scuola districarsi tra chiusure durate mesi, lezioni a distanza, ripartenze a singhiozzo e mascherine.

Come detto, anche l'AVIS di Fabriano, che ha nel rapporto con gli Istituti Superiori una tradizione pluriennale, ha sofferto della situazione creata dalla pandemia che ha impedito i periodici incontri con le quinte classi per la promozione di quanto ruota intorno alla donazione di sangue.

Nonostante ciò, anche quest'anno la risposta delle ragazze e dei ragazzi è stata entusiasmante. Sono arrivate domande di partecipazione superiori alle 12 Borse istituite tanto che, essendoci 2 pari merito, ne sono state consegnate 13 in totale.

Questi i nominativi suddivisi per Istituto:

- Liceo Scientifico: Andrea Antonelli, Thomas Berettoni, Flavia Gabrielli

- Liceo Classico: Nicola Bracchetti, Maria Ninno, Sara Zamparini, Carlo Cesaroni

- ITIS A. Merloni: Ferdinando Milo, Parmod Kumar, Saverio Petrongari

- Liceo Artistico: Elvira De Cristoforo, Sonia Bevilacqua,

- ITAS Vivarelli: Gabriele Campioni

“Questa cerimonia” è il Presidente Sebastiano Paglialunga a parlare “testimonia ancora una volta quanto l'AVIS di Fabriano abbia lavorato negli anni per radicare pratiche virtuose nella collettività. Le Borse di Studio, come altre manifestazioni, fanno oramai parte del calendario cittadino e sia da parte dei ragazzi quanto del corpo docente fino ai Dirigenti Scolastici la nuova edizione viene accolta ogni volta con sempre maggiore coinvolgimento”.

“Per lo scopo” -. sottolinea il presidente che alternandosi con gli altri componenti del Direttivo ha premiato i giovani che hanno ottenuto una media di votazione molto alta -.

“Era stato scelto un evento di particolare rilievo, la consegna doveva avvenire durante la serata per i festeggiamenti del 75° anniversario dalla Fondazione dell'AVIS di Fabriano che si sarebbe dovuta svolgere l'8 gennaio 2022 presso il Teatro Gentile. Purtroppo anche in questa occasione il Covid ha impedito al progetto di concretizzarsi, portando timori di contribuire alla diffusione del virus, timori che sono stati compresi e condivisi da tutti i protagonisti, dagli artisti fino all'Amministrazione Comunale. Ma anche in questa incertezza ci siamo avvalsi di una delle regole fondamentali che contraddistingue l'Avis: Non nuocere, né a sé né agli altri.”

Conclude il Presidente Sebastiano Paglialunga “Avremmo preferito un’altra location purtroppo con la variante Omicron è lei che decide. L’ Avis considera la scuola il punto di riferimento più importante e noi cerchiamo di essere presenti il più possibile. Cercate di far parte del mondo in cui vivete e non esserne succubi. Importante anche il ricambio generazionale, le poltrone che occupiamo spettano a voi. Questi sono i tempi odierni in cui convivere, importante è sapere che ci sono associazioni come l'Avis che lavorano sempre per far sì che ognuno possa ritornare alla vita normale il prima possibile. E che, tra le altre ricorrenze, anche il prossimo anno verranno consegnate le Borse di Studio dell'Avis”.








Questo è un articolo pubblicato il 08-01-2022 alle 11:42 sul giornale del 10 gennaio 2022 - 131 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cD3b





logoEV
logoEV