statistiche sito

Cgil, Cisl, Uil di Fabriano chiedono lo stop alla guerra

CGIL - CISL - UIL 1' di lettura 25/02/2022 - Cgil, Cisl, Uil di Fabriano condannano l'aggressione militare russa e chiedono uno stop immediato delle ostilità.

L’invasione russa è un atto ingiustificabile, di una gravità inaudita. Massima solidarietà all’Ucraina, al suo popolo, alla sua comunità in Italia. La condanna unanime di queste ore è una buona notizia. Ma la pace non si costruisce con le parole. Servono azioni concrete, sanzioni esemplari, un sostegno forte a una Nazione e a un popolo sotto attacco. La pace e il ripudio delle guerre debbano essere la priorità dell'agenda politica italiana, europea e mondiale. L'Unione Europea deve agire ispirata dai suoi principi costitutivi a difesa di pace e democrazia".

Cgil, Cisl e Uil di Fabriano - concludono - aderiscono in alleanza con altri soggetti ed associazioni della società civile, all’iniziativa pubblica che si tiene domani sabato 26 febbraio in Piazza Cavour ad Ancona a partire dalle ore 17.00.




Cgil Cisl Uil


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2022 alle 11:04 sul giornale del 26 febbraio 2022 - 160 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil cisl uil, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cNZ1





logoEV