Al via la nona edizione di FabriJazz

7' di lettura 18/08/2022 - La nona edizione di FabriJazz cala i suoi assi presentando dal 20 al 27 agosto eventi, concerti ed occasioni di apprendimento con i tanti insegnanti che animeranno la kermesse.

Evento organizzato dall’Associazione “Fabriano Pro Musica”, co-organizzato dal Comune di Fabriano, con il patrocinio della Regione Marche ed in collaborazione con Amat e Relais Marche del Grillo. Primo a far risuonare le sue note Marco Pacassoni, vibrafonista di Fano che il prossimo 20 agosto ai giardini del Poio (ore 21.30) e biglietti in vendita sul posto e sul circuito vivaticket) si esibirà in trio con Lorenzo De Angeli al basso e Stefano Manoni alla batteria. Dopo essersi diplomato in percussioni al Conservatorio “Rossini” di Pesaro, inizia un percorso di formazione su vibrafono e marimba che lo porta a vincere una borsa di studio preso la prestigiosissima Berklee College of Music di Boston, laureandosi con lode nel 2004 in "Professional Music". Da quel momento tante pubblicazioni e collaborazioni fino all’ultima pubblicazione, l’album “Life” del 2022 registrato in trio con il contrabbassista americano John Patitucci (per lungo tempo nella band del compianto pianista Chick Corea) e con il batterista messicano Antonio Sanchez (per anni dietro le pelli del chitarrista Pat Metheny).

Il 21 agosto in scena sempre ai giardini del Poio (ore 21.30 e biglietti in vendita al botteghino e sul circuito vivaticket) in scena il collettivo musicale Piùomenoy. Band formata da 8 elementi che ha come obiettivo una musica caratterizzata da una molteplice varietà di generi, cambi di tempo, di dinamica, andando così a creare una dimensione emotiva sempre diversa. Il gruppo è composto in buona parte da musicisti professionisti provenienti da diversi mondi musicali (jazz, classica, rock, pop). Le musiche proposte sono composizioni originali del pianista Valerio Purificato, arricchite dalle personali idee e competenze di ogni singolo membro del gruppo e arrangiate collettivamente.

Il 23 agosto dal vivo sul palco dei Giardini del Poio (ore 21.30 e biglietti in vendita al botteghino e sul circuito vivaticket) il chitarrista olandese Reiner Bass. Uno dei talenti più recenti della scena jazz mondiale, con già all’attivo numerose pubblicazioni e come compositore ha già firmato opere per la Pynarello Symphony Orchestra, Metropole Orkest e l’Orchestra Jazz del Concertgebouw. Il chitarrista olandese si esibirà accompagnato da alcuni insegnati di FabriJazz.

Il 24 agosto in scena il Pagine Vere, trio composto dalla cantante e paroliera Michela Lombardi, dal pianista e compositore fabrianese Giovanni Ceccarelli e dal chitarrista Luca Falomi. “Pagine Vere” è anche il titolo del loro ultimo album, contenente una raccolta di composizioni di Giovanni Ceccarelli. La cantante Michela Lombardi contribuisce con i suoi testi alle composizioni di Giovanni Ceccarelli dal 2005. Alla registrazione hanno partecipato quattro artisti ospiti: Ferruccio Spinetti e Petra Magoni del duo Musica Nuda, il polistrumentista e produttore brasiliano Dadi e la cantautrice corsa Stéphane Casalta . Il concerto alle ore 21.30 e biglietti in vendita al botteghino e sul circuito vivaticket. Tra gli special guest della sera il contrabbassista Ferruccio Spinetti. Il 25 agosto cambio di palcoscenico, con l’evento “Jazz e bollicine 2022” ospitato all’interno del Relais Marchese del Grillo. Jam Session tra gli ospiti di FabriJazz e gli insegnanti dei corsi di musica. Per informazioni e prenotazioni 0732 625690.

Il 26 agosto in scena ai giardini del Poio (Il concerto alle ore 21.30 e biglietti in vendita al botteghino e sul circuito vivaticket) i Machine Head Quintet, forti della pubblicazione del loro ultimo album intitolato “Runaway”. Un jazz in bilico tra tradizione ed innovazione, e proprio il loro ultimo album convivono reinvenzioni di noti brani rock insieme alla presenza di brani originali che spaziano dal latin al funk. Il quintetto è composto da musicisti con alle spalle vari progetti personali assieme a numerose collaborazioni con noti artisti del panorama jazzistico internazionale. La band è formata da Massimo Morganti al trombone, Marco Postacchini ai sassofoni, Nico Tangherlini alle tasterie, Roberto Gazzani al basso e Andrea Morandi alla batteria.


Ultimo grande evento il 27 agosto in piazza del comune. Saliranno sul palco i Kneebody, band americana formata nel 2001 e composta da Adam Benjamin alla tastiera, Shane Endsley alla tromba, Ben Wendel al sassofono tenore e Nate Wood al basso e alla batteria. Non solo “jazz” per la band, perché quello che gli spettatori si troveranno di fronte sarà un collettivo di jazz moderno, capace di mettersi al servizio della musica miscelando suoni progressive, funk e libera improvvisazione. Per prenotazione biglietti inviare richiesta alla email: info@fabrijazz.it . Ma la musica non finirà qui, perché come ogni anno FabriJazz ha organizzato un ciclo di corsi per migliorare l’approccio al jazz di tanti musicisti provenienti dall’Italia e dall’estero. I corsi si svolgeranno nei giorni dal 23 al 28 agosto 2022, dalle ore 9 alle ore 19, con sede presso il bellissimo Complesso monumentale San Benedetto, affiancati dalla "Orchestra Concordia", organismo di Fabriano Pro Musica. Lo scopo di questi corsi è quello di coinvolgere giovani ed amanti della musica jazz e non solo, dando delle opportunità di crescita musicale, attirando pubblico nella nostra città grazie anche ad alcuni nomi di spicco del panorama musicale nazionale ed internazionale. Questo l’elenco dei docenti: Ben Wendel, Nate Wood, Adam Benjamin, Shane Endsley, Reinier Baas, Michela Lombardi, Ferruccio Spinetti, Marco Agostinelli, Massimo Morganti, Roberto Bisello, Isabella Celentano, Pierpaolo Chiaraluce, Andrea Donzelli e Paolo Del Papa.

L’Assessore alla Bellezza del Comune di Fabriano Maura Nataloni sottolinea «La rassegna annuale di Fabrijazz giunta ormai alla nona edizione rappresenta un vanto per la nostra città. Fabriano Pro Musica ha promosso questa iniziativa arricchendola negli anni fino a diventare oggi un importante evento, con la presenza di artisti di rilievo internazionale, che accresce il panorama artistico e culturale fabrianese. La musica Jazz rappresenta uno dei fenomeni musicali più importanti del XX secolo, che si basa su due elementi portanti: ritmo e improvvisazione. Dalle origini si è trasformata ed è evoluta in una grande varietà di stili e sottogeneri. Sin dagli inizi l'interpretazione ha valorizzato l'espressività ed il virtuosismo strumentale. La musica jazz nella sua evoluzione è stata definita colta perché è risultante della conoscenza della musica classica utilizzando tuttavia improvvisazione, poliritmia, progressione armonica, in maniera differente rispetto ad essa. Il Jazz è nato per parlare di vita, delle sue più dure realtà, argomentandole, esorcizzandole in musica, così da poterne trarre nuova speranza e senso di trionfo. Musica e diritti umani sono entrambi linguaggi universali. Tutti capiamo ed amiamo la musica; tutti siamo titolari di alcuni diritti fondamentali. Nella musica, e in particolare nel Jazz, c’è un punto di partenza nella coscienza che “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti”, come afferma la Dichiarazione dei Diritti Umani ed è nostro dovere creare le condizioni, ogni giorno, affinché ciò non rimanga senza effetto. Un plauso al Maestro Marco Agostinelli per aver dato inizio alla diffusione del jazz a Fabriano. Con la fondazione dell’orchestra “Concordia” valorizza talenti della nostra città. Un ringraziamento anche a Pierpaolo Chiaraluce e Fabio Bianchi. Fabriano Pro musica continuerà a farsi promotore di iniziative ed eventi per avvicinare e coinvolgere un pubblico sempre più vasto.” Pierpaolo Chiaraluce, Presidente dell’associazione “Fabriano Pro Musica”, dichiara «FabriJazz è un festival che comprende non solo eventi, ma anche corsi di formazione e specializzazione. I corsi sono tenuti da insegnanti estremamente qualificati, anche internazionali, e molti loro protagonisti anche dei concerti che caratterizzano FabriJazz. Il festival è anche occasione per coinvolgere le attività commerciali del centro storico, che per tutta la durata del festival ospitano le jam session dei tanti musicisti presenti in città. Vi aspettiamo a Fabriano».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Fabriano.
Per Whatsapp aggiungere il numero 376.0081705 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereFabriano o cliccare su t.me/viverefabriano
Seguici su Facebook







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-08-2022 alle 12:31 sul giornale del 19 agosto 2022 - 375 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, fabriano, Comune di Fabriano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dlob





logoEV
logoEV