Intesa Sanpaolo sospende le rate di mutui e finaziamenti per chi è stato colpito dall'alluvione

1' di lettura 17/09/2022 - A fronte della tragica situazione di emergenza occorsa in queste ore nella provincia di Ancona, Intesa Sanpaolo dispone a partire da subito un supporto finanziario a sostegno delle famiglie e delle imprese stanziando un plafond di 200 milioni di euro.

Il plafond è disponibile da subito per famiglie, privati, imprese, piccoli artigiani, commercianti, imprese agroalimentari che hanno subìto danni e necessitano di un sostegno finanziario immediato. Il Gruppo Intesa Sanpaolo prevede la possibilità di richiedere la sospensione per 12 mesi della quota capitale delle rate dei finanziamenti in essere per famiglie e imprese, residenti nelle zone colpite dal maltempo.

La Banca mette a disposizione tutte le proprie filiali sul territorio per fornire prontamente informazioni ed assistenza.

Alessandra Florio, direttrice regionale Emilia Romagna e Marche di Intesa Sanpaolo: “Siamo vicini alle persone del territorio colpito da questa calamità e mettiamo in campo da
oggi qualsiasi strumento di sostegno finanziario, di liquidità e di sospensione dei pagamenti per chi in questo momento si trova in seria difficoltà. Desideriamo esprimere la nostra vicinanza ai territori in cui operiamo, in particolare oggi alle Marche, cui ci lega una storica presenza del Gruppo Intesa Sanpaolo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-09-2022 alle 08:05 sul giornale del 19 settembre 2022 - 136 letture

In questo articolo si parla di economia, alluvione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqkd