statistiche sito

“Next Appennino – Fabriano partecipa”: seminario informativo per gli operatori del territorio

4' di lettura 30/09/2022 - Si è svolto nei giorni scorsi presso l’Oratorio della Carità un seminario informativo e di confronto che l’Amministrazione Comunale ha promosso per la presentazione di Next Appennino, il programma per il rilancio economico e sociale delle regioni del Centro Italia colpite dai terremoti del 2009 e del 2016, finanziato dal Fondo Complementare al PNRR per le Aree del sisma, con una dotazione complessiva di 1 miliardo e 780 milioni di euro.

L’incontro, molto partecipato, è stato rivolto alle associazioni di categoria, agli operatori economici e culturali, alle associazioni del volontariato, sportive e del terzo settore al fine di presentare loro le principali misure rivolte ai potenziali beneficiari all’interno del programma e le azioni che il Comune sta portando avanti. “Da qualche giorno, infatti, sono aperti i bandi per gli investimenti produttivi a valere sul Piano nazionale complementare al PNRR, per cui ci è sembrato utile – ha sottolineato l’Assessore alla progettualità Pietro Marcolini - favorire un incontro, anche con l’obiettivo di preparare bene il convegno “Next Appennino Lab. Ricostruire, rigenerare, neo-popolare”, che, rinviato il 16 settembre scorso per l’emergenza maltempo, si terrà il prossimo 7 ottobre a Fabriano organizzato da Symbola Fondazione per le qualità italiane e dall’Amministrazione comunale, con la partecipazione del Commissario straordinario alla ricostruzione Giovanni Legnini.

L’Assessore Marcolini ha presentato i temi del programma, quali quelli della valorizzazione e rifunzionalizzazione del patrimonio pubblico e dei beni comuni che potranno avere una destinazione economica, sociale, culturale e turistica; dell’economia circolare e della valorizzazione e promozione dei settori agroalimentare, forestale e dell’ allevamento, della filiera del legno e del recupero dei materiali derivanti dalle macerie. L’Assessore alla Progettualità è entrato nel merito delle misure del programma descrivendo i bandi in uscita, soffermandosi, in particolar modo, sul sostegno agli investimenti con programmi di sviluppo industriale, turistici e di tutela ambientale (Misura B1), sugli interventi per lo sviluppo delle imprese culturali, creative, turistiche, sportive, anche del terzo settore, attraverso forme di sostegno a progetti di investimento e a progetti collaborativi di innovazione e di sviluppo di attrattori turistici (Misura B.2.1), sui contributi destinati a soggetti pubblici per accordi e partenariati speciali pubblico-privato per la valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale e pubblico (Misura B.2.2) e, infine, sugli interventi per l’inclusione e innovazione sociale ed il rilancio abitativo, rivolti ad imprese sociali, terzo settore e cooperative di comunità (Misura B.2.3).


L’Amministrazione comunale ha già colto le opportunità offerte dal programma complementare al PNNR, infatti, ha continuato l’Assessore all’Innovazione e alla Transazioni Ecologica Gabriele Comodi “il Comune parteciperà al bando finalizzato a favorire la nascita delle Comunità Energetiche Rinnovabili, organismi nei quali tutti i soggetti partecipanti, come Comuni, imprese, esercizi commerciali, cittadini, condividono l’energia prodotta con i propri impianti rinnovabili, come il fotovoltaico, godendo dell’autoconsumo e di consistenti risparmi sulla bolletta grazie alla riduzione di energia eventualmente prelevata dalla rete. Usciremo in questi giorni con una manifestazione di interesse alla costituzione di una comunità energetica rinnovabile – sottolinea l’Assessore Comodi – rivolta a persone fisiche (singoli cittadini) o persone giuridiche (imprese, associazioni) per aggregare diversi soggetti in un nucleo iniziale di Comunità energetica che poi potrà essere estesa a chiunque vorrà partecipare.” Anche nell’ambito della cultura – dichiara l’Assessore alla Bellezza Maura Nataloni – l’Amministrazione non ha perso tempo, abbiamo già pubblicato un bando finalizzato alla selezione di proposte progettuali per iniziative di partenariato speciale pubblico privato per la valorizzazione del patrimonio storico-culturale, ambientale e sociale del territorio”.

L’Assessore all’Efficienza e alla Produttività Francesca Pisani sottolinea che “spesso i bandi sono rivolti direttamente alle imprese e l'Ente Comunale può svolgere un ruolo informativo e facilitare la realizzazione delle pratiche necessarie di propria competenza. Fondamentale il ruolo delle Associazioni di Categoria, che possono fungere da facilitatori ed essere di supporto alle imprese che possono coalizzarsi per realizzare investimenti importanti, che non sarebbero alla portata dei singoli.” Interessante e vivace il dibattito con i partecipanti all’incontro che hanno accolto molto positivamente questo momento di informazione e confronto con l’Amministrazione proponendo idee e progetti. “Con questo incontro – conclude il Sindaco Daniela Ghergo - vogliamo proseguire e rendere concreto il metodo di partecipazione e condivisione dell’Amministrazione Comunale con la Città - cittadini,associazioni e categorie produttive - per costruire una strategia condivisa di opportunità che abbia come obiettivi la rinascita e la ripresa dell’intero territorio, rendendo Fabriano il nodo centrale di una rete di soggetti pubblici e privati interconnessi e in piena sinergia. L’ampia partecipazione registrata e le proposte ricevute dimostrano che esiste la necessità di condividere percorsi di crescita sul territorio con tutti i soggetti coinvolti e che ci sono le energie per costruire percorsi virtuosi. Ora il prossimo appuntamento è il 7 ottobre per l’incontro con il Commissario Straordinario per il Sisma Giovanni Legnini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2022 alle 10:40 sul giornale del 01 ottobre 2022 - 46 letture

In questo articolo si parla di fabriano, Comune di Fabriano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dsQ1





logoEV
logoEV