statistiche sito

Scoprire la cultura green attraverso una serra didattica. Inaugurata la struttura nella scuola primaria “Allegretto Di Nuzio”

4' di lettura 20/10/2022 - L’Associazione “La Collina Della Vita ets” ha avviato, giovedì 20 ottobre presso la scuola primaria “Allegretto Di Nuzio”, una serra didattica per far scoprire ai ragazzi le bellezze della natura e l’importanza di un corretto approccio al mondo che ci circonda.

Il progetto, è stato reso possibile dall’essere uscito vincente nel bando “Grazie 100, un aiuto a chi ha bisogno” ed è stato realizzato dalla Collina della Vita Associazione Onlus, grazie al contributo di Vittoria Assicurazioni con la collaborazione operativa della Fondazione Specchio d’Italia Doniamo Speranza.

Dopo gli onori di casa fatti dalla dirigente scolastica Stefania Tarini, con la quale è stata completata l'iniziativa in continuazione con l'operato che con passione e impegno aveva iniziato il dirigente Antonello Gaspari, in collaborazione con l'insegnante Pietro Morelli, il taglio del nastro da parte del sindaco Daniela Ghergo e a sottolineare l'importanza dell'avvenimento, intervenuta l’assessore Dilia Spuri oltre alla neo eletta assessore regionale, Chiara Biondi.

Presenti inoltre il vicepresidente della Fondazione Specchio d'Italia Angelo Conti e Marta Versaci, Michele Berioli, Giacomo Tiberi e Giorgia Fedeli della Vittoria Assicurazioni, Giampietro Simonetti per la Diasen, Jacopo Angelini per il WWF e ovviamente Pietro Morelli presidente dell'associazione La Collina della Vita con i consiglieri Francesco Di Trapani, Claudia Lattanzi, Meri Latini e Nadia Trombino presidente del Consiglio di Istituto in rappresentanza delle famiglie.

La manifestazione si è svolta nella splendida cornice del cortile della scuola primaria Allegretto di Nuzio rallegrata dalla partecipazione dei bambini e delle insegnanti.

La serra didattica è stata realizzata grazie al progetto Orto-frutteto-giardino con cui l'associazione La Collina della Vita ha partecipato al bando "Grazie 100 - un aiuto a chi ha bisogno" finanziato da Vittoria Assicurazioni, Fondazione Carlo Acutis e con la organizzazione operativa della Fondazione Specchio d'Italia.

Da molti anni l'associazione La Collina della Vita sta lavorando a questo progetto alla cui realizzazione hanno contribuito genitori e nonni dei bambini che frequentano la scuola primaria e infanzia Marco Mancini dove con molto impegno e con spirito di collaborazione con la dirigenza scolastica, negli anni passati è stato possibile realizzare il Parco didattico, l'orto didattico, una parte della foresta alimentare che è ancora da completare, il sentiero delle piante aromatiche, la clinica delle piante e l'aula all'aperto.

Era in programma il completamento del progetto con la serra didattica e il laboratorio del verde e della ceramica.

La bellissima serra didattica, finanziata da Vittoria Assicurazioni, ora è stata realizzata nella scuola Allegretto di Nuzio. E' un vero gioiello e tra l'altro ha la predisposizione per il riscaldamento invernale e l'impianto di irrigazione automatico che utilizzerà l'acqua piovana di recupero del tetto.

E' una struttura elegante e funzionale realizzata in alluminio e policarbonato alveolare con ottime caratteristiche di resistenza agli agenti atmosferici, isolamento termico ed eccellenti finiture estetiche che le donano anche un'ottimo aspetto.

La pavimentazione è stata trattata con resine Diasen di colore verde, per meglio integrarla nel prato circostante, che le conferiscono grande resistenza e facilità di pulizia. E' dotata di una griglia centrale per il recupero delle acque di irrigazione ma soprattutto ha un sistema di recupero delle acque piovane che grazie alla canalizzazione finiscono in una cisterna sotterranea per essere poi riutilizzate per innaffiare le piantine all'interno della serra, aspetto particolarmente importante in periodi di cambiamenti climatici con stagioni molto siccitose come quelle attuali.

All'interno della serra ci sono quattro bancali di coltivazione su carrelli mobili in acciaio dove saranno posizionati i vasetti con semi e piantine per le esperienze dei ragazzi.

La realizzazione di questa serra costituirà inoltre un ottimo ponte di collegamento per creare relazioni e collaborazioni tra la scuola e la città.

Le piantine che i ragazzi coltiveranno per le loro esperienze e osservazioni didattiche potranno essere poi utilizzate per abbellire i vasi e le fioriere del centro e dei vicoli cittadini contribuendo a sviluppare il gusto del bello, il rispetto per il decoro urbano e la tutela dell'ambiente che ci circonda prevenendo o sanando situazioni di degrado. Potranno creare legami intergenerazionali tra ragazzi giovanissimi e persone, spesso anziane, che vivono nel centro vecchio della città, rivitalizzando anche angoli pur belli ma in stato di abbandono e favorendo relazioni umane che in questi ultimi anni sono state distrutte.

Inoltre, coltivando semi e piantine, i ragazzi prendono consapevolezza della provenienza dei nostri cibi e servirà da stimolo per affrontare le tematiche inerenti ad una corretta e sana educazione alimentare.

La manifestazione si è lietamente conclusa dalla vivace e festosa presenza dei ragazzi della scuola disposti in forma di grande semicerchio che, con le loro insegnanti, idealmente daranno un caloroso abbraccio a coloro che hanno reso possibile il dono della serra didattica e inviando un cordiale saluto alle autorità e alla cittadinanza di Fabriano.


   

da Daniele Gattucci
 







Questo è un articolo pubblicato il 20-10-2022 alle 17:42 sul giornale del 21 ottobre 2022 - 988 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/dxmp





logoEV
logoEV
qrcode