statistiche sito

Ospedale Profili, Marchesini (FDI): "La Maggioranza presenta un ordine del giorno ma ha la memoria corta"

3' di lettura 29/11/2022 - Apprendiamo con stupore che i capigruppo di maggioranza hanno presentato un ordine del giorno a firma dei consiglieri Paladini, Anibaldi e Ragni- dichiara Silvia Marchesini, Presidente del circolo di FDI Fabriano- in merito a problematiche legate all’ospedale di Fabriano, impegnando il Sindaco a sollecitare la Giunta Regionale

Il nostro stupore – afferma Silvia Marchesini- è dettato da molteplici motivi, uno dei quali legato alla memoria corta di chi ha presentato questo documento; ci riferiamo soprattutto al consigliere Paladini che dovrebbe ricordare bene le azioni messe in atto dalla giunta presieduta da Ceriscioli , tese al progressivo smantellamento della sanità montana e di prossimità, a favore di un accentramento delle risorse e delle prestazioni presso i grandi ospedali della costa.

Non era forse la giunta regionale, espressione di quel partito (il PD) che oggi egli stesso rappresenta in consiglio comunale?

Dov’era Paladini quando, per tutta la durata della precedente amministrazione regionale, venivano sistematicamente impoverite le strutture ospedaliere della nostra e della sua città?

Era forse ad aggiungersi al coro degli esponenti DEM marchigiani che nelle stanze della Regione erano soliti usare con arroganza e sprezzo dei cittadini fabrianesi espressioni come “demerlonizzare le Marche” e “spianare Fabriano”?

Oggi, improvvisamente, ma non altrettanto inaspettatamente, con l’insediamento della giunta di centro destra, che tra mille difficoltà legate alla pandemia e soprattutto alle scellerate politiche di accentramento delle risorse sanitarie messe in atto dalla allora giunta a guida PD, gli esponenti fabrianesi del partito di Letta si destano da un sonno durato cinque anni e scoprono con stupore che il nostro l’ospedale non gode di “buona salute” individuando in modo del tutto pretestuoso, come responsabile del depauperamento del nosocomio locale, la giunta Acquaroli.

L’unica amministrazione che da molti anni a questa parte, sta compiendo una importante e complessa riforma che sta cercando di invertire la rotta e di potenziare le strutture sanitarie di prossimità e più in generale della zona montana, caduta sotto la mannaia delle scelte scellerate dei suoi compari di partito.

Le sorprese che scaturiscono da questo “brillante” ordine del giorno promosso dai tre firmatari sopra citati non finiscono qui: si deve dedurre infatti che gli esponenti di maggioranza in questione chiedono al Sindaco, attraverso il documento presentato in Consiglio comunale, di esercitare un compito insito nei doveri ascritti al Primo cittadino, ovvero quello di tutelare la salute dei cittadini.

Vogliono forse sottintendere che fino a questo momento, la dott.ssa Ghergo ha ignorato le carenze e le difficoltà che affliggono l’ospedale cittadino? Vogliono forse dirci che è necessario addirittura un atto formale per far si che il Sindaco, espressione della maggioranza di cui fanno parte, vigili e interagisca con le Istituzioni regionali riguardo le criticità che investono la sanità a Fabriano?

In attesa che venga data una risposta a questi interrogativi, ci permettiamo – conclude Silvia Marchesini- a nome dei componenti il Circolo FDI di Fabriano, credendo di interpretare anche il pensiero di tanti fabrianesi, di suggerirvi, cari esponenti della maggioranza di governo fabrianese, di non avventurarvi più in iniziative faziose e di nessuna utilità per i cittadini se non quella di sottolineare ancora una volta, anche a livello locale il malgoverno a cui ci ha abituato il PD a livello nazionale.

Sarebbe opportuno piuttosto, che le vostre energie siano profuse concretamente, nel sistemare i tanti problemi che affliggono la città e che sono sicuramente più alla vostra portata, come, ad esempio: scuole, buche, palestre, palazzetti…






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-11-2022 alle 17:51 sul giornale del 30 novembre 2022 - 512 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dFIs





logoEV
logoEV
qrcode