statistiche sito

Accordo Whirpool-Arcelik, Ciccioli: "Siano salvaguardati i siti italiani e i livelli occupazionali nelle Marche"

1' di lettura 17/01/2023 - “Una nuova società costituita al 75% dai turchi di Arçelik A.Ş e per il restante 25% dagli americani di Whirlpool per il business europeo dei grandi elettrodomestici".

"Una piattaforma europea di grandi elettrodomestici da oltre 6 miliardi di euro di fatturato, con oltre 200 milioni di euro di sinergie sui costi. Questo l’annuncio odierno della multinazionale americana che, certamente, potrebbe dar vita a un player importante per l’area Europa, Medio Oriente e Africa (Emea). Ma occorre che vengano salvaguardati i livelli occupazionali, circa 5mila dipendenti complessivi (1.500 nelle Marche) e i 5 siti italiani, due nella nostra Regione: Fabriano e Comunanza, il pericolo può essere la delocalizzazione. Non è una vendita tout court, ma un accordo da quanto si apprende.

Ma certamente occorre approfondire il tutto per evitare che si possano nascondere delle trappole ad esempio per quel che riguarda eventuali sovrapposizioni relativamente a mansioni dei colletti bianchi e, soprattutto, a stabilimenti produttivi. E se presenti portare a ridimensionamenti che sono inaccettabili. Sono certo che, oltre al meritorio impegno che sicuramente sarà svolto dai sindacati di categoria a tutti i livelli, sia il Governo nazionale che quello Regionale vigileranno su tutta questa operazione per evitare contraccolpi occupazionali e produttivi”. Queste le dichiarazioni del capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale, Carlo Ciccioli, in merito all’annuncio odierno di Whirlpool.


da Carlo Ciccioli
Capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale delle Marche





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2023 alle 16:38 sul giornale del 18 gennaio 2023 - 52 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dNAl





logoEV
logoEV
qrcode