statistiche sito

Torna nell'archivio storico comunale antichi documeti del 1835

2' di lettura 06/02/2023 - In data 3 febbraio è stato effettuato il dissequestro e la restituzione di tre documenti originariamente di provenienza dell’Archivio Storico Comunale di Fabriano a cura del nucleo di Ancona del Comando dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, secondo quanto disposto nell’ambito del p.p. 5515/2018 RGNR mod. 21 della Procura della Repubblica presso il tribunale di Ravenna, con sentenza del GIP del Tribunale di Ravenna del 30 ottobre 2020.

Tale materiale archivistico, ora di nuovo conservato e fruibile presso la sede dell’Archivio Storico, è costituito da un capitolato «per l’Illuminazione notturna della Città» del 1835, in cui vi sono illustrate le modalità di esecuzione e le condizioni del contratto di appalto in 33 voci («[…] L’Appaltatore dovrà sempre far ardere nei Fanali Olio di Oliva di perfetta qualità e chiarezza, onde le fiamme sieno vive e chiare […]»), e due lettere indirizzate al Sindaco del Comune di Fabriano: la prima risalente al 4 marzo 1870 da parte del Sindaco di Terra del Sole, in risposta alla richiesta di informazioni circa il medico Temistocle Santopadre, di cui elogia le «prove non dubbie di abilità, alacrità e zelo nel disimpegno del Medico e servizio»; l’altra del 26 aprile 1870 da parte del Sindaco di Monte Carotto, in risposta alla richiesta di informazioni circa il maestro di musica Teotimo Anibaldi, «[…] valente e premuroso nell’Arte Musicale, abile direttore del concerto, pel quale scriveva i più brillanti pezzi […]».

Un sentito ringraziamento è dovuto al preziosissimo operato del Comando dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, dedito al contrasto delle violazioni al Codice dei Beni Culturali e al recupero degli stessi.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2023 alle 17:16 sul giornale del 07 febbraio 2023 - 78 letture

In questo articolo si parla di attualità, fabriano, Comune di Fabriano, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/dQ0A





logoEV
logoEV
qrcode